Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Mi taglio per colpa della scuola

Mi taglio per colpa della scuola 21/04/2017 02:31 #1

Ciao,
Vado al terzo anno di un liceo di scienze umane. Il primo quadrimestre ero un disastro ma sono partita bene nel secondo, per finire come sto ora ovvero messa male. Mi taglio da tempo ma in questo periodo è molto più frequente, ho "iniziato" a fumare e tutto ciò per lo stress. Questa settimana poi è stata e sarà un inferno. Non dormo più e non riesco a trovare la voglia di studiare proprio ora che sono le 3 e mezza ho finito e sono lontana anni luce. Il motivo principale del mio dolore credo sia da sempre la scuola... Mi sembra di morire in questo posto e voglio solo andarmene. L'altro giorno go avuto una crisi isterica e mia madre si è arrabbiata perché non mangio e non dormo più. In classe ce un malessere generale per colpa dei professori, ci stanno uccidendo. Oggi avrei due interrogazioni forse tre e probabilmente non andrò perché sono distrutta. Domani ne avrò tre e due molto importanti. In questo momento voglio solo morire perché non riesco veramente più a continuare e quindi mi taglio. Inoltre ho avuto problemi personali molto pesanti e mi ritrovo da sola ad affrontare tutto. Non posso essere bocciata, non riuscirei a vivere più. Non posso però continuare così non so più che fare
Ultima modifica: Da .

Re: Mi taglio per colpa della scuola 25/04/2017 12:01 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Nymphadora

ci dispiace sentire del perdurare di alcuni problemi...
riassumendo a scuola sei messa male, hai cominciato a fumare, vivi in un inferno, ti sembra di morire, i professori vogliono uccidervi, non dormi più e non riesci più a studiare, non mangi, ti vengono crisi isteriche, ti tagli, sei distrutta e vuoi morire. però non vuoi essere bocciata perchè non riusciresti più a vivere.

rileggendo le tue parole, prova a distaccare un attimo te stessa, come se fossero di "parole di qualcun altro", leggendole che effetto ti farebbero?
cosa vorresti dire a questa persona?

quali punti fermi pensi che abbia una persona che non vivrebbe più se fosse bocciata?
quali paure, problemi pensi che abbia per doversi tagliare e non volere vivere più?
tu pensi che si stia volendo bene una persona che si esprime con tanto dolore?
quai pensi possano essere i profondi problemi che non riesce ad esprimere e per i quali si nega quell'amore naturale che ognuno dovrebbe a se stesso?
troveresti parole di conforto magari guardando un po' più in là nel futuro?
che obiettivi potrebbe avere questa "altra ragazza" tra 3, 5, 10 anni?

vuoi provare con noi a guardare le cose da questo punto di vista?

nel frattempo, come sono andate le interrogazioni?

con tanti sorrisi!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.