Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Sono sola

Sono sola 01/01/2017 23:22 #1

Mi dispiace gia per il testo un pochino lungo sconnesso e probabbilmente grammaticalmente scorretto abiate pieta di me, sono i miei pensieri ammassati.

Salve a tutti, scusate davvero se vi faro perdere del tempo a leggere quello che ho da dire ma in questo momento ho davvero bisogno di parlare a qualcuno e che qualcuno mi ascolti (in questo preciso caso leggesse). Non so dove sto trovando il coraggio e la forza di scrivere in un forum pubblico dove tutti possono leggere e che quindi (giustamente) possono giudicare i miei problemi.. non vorrei per niente essere giudicata, lo sono stata per la maggior parte della mia vita. Ho 22 anni. Credo di avere un grosso problema nell'esprimere le mie emozioni, il mio pensiero, la mia opinione; ho un problema a far valere i miei diritti e le mie ragioni sugli altri... e da questo nasce tutto... da questo arriva il mio essere cosi sola, il mio sentirmi esclusa da tutti, dalla famiglia dal mio ragazzo che a quanto dice lui ha piu problemi di me e devo essere io a stargli vicino.. ma come posso farlo? come posso stargli vicino se appena apro gli occhi la mattina (si fa per dire mi sveglio sempre al pomeriggio) mi crolla tutto il mondo addosso??.. Non credo che nessun adolescente si meriti tutto questo.. ma come evitarlo? o meglio come affrontarlo.. come risolverlo? è iniziato un nuovo anno, e ripensando a come ho passato queste feste mi viene da piangere.. nessuno crede davvero al fatto che io stia male che abbia bisogno di qualcuno che mi dica.. ok stai male ti capiamo e ti stiamo vicino.. no, no ,no nessuno lo fa... nessuno si interessa e rimango sempre da sola davanti a questo stupido pc a giocare ai videogiochi.
e parlando di pc, è proprio cosi che da 2-3 anni a questa parte sto passando la mia vita, sono diventata una specie di mummia come gentilmente mi ha definita mia madre questa sera... ah e se ve lo state chiedendo gli altri miei parenti non sono da meno, mio fratello mi ha detto che sarebbe meglio se mi chiudessero in una stanza vuota con la camicia di forza.. o addirittura mio padre.. mio padre vi rendete conto la persona che mi ha praticamente cresciuta.. mi ha detto che se non ce la faccio piu posso uccidermi... o di meglio che non mi ha mai voluta..
spiegatemi perfavore voi che ne sentite tutti i giorni di storie cosi come una ragazza di 22 anni senza amici senza nulla possa affrontare tutto questo dolore da sola, perche io ci ho provato in tutti i modi me ne rimane solo uno.. che puo togliermi tutti i problemi. Datemi una soluzione vi prego.
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 03/01/2017 18:44 #2

Perche nessuno risponde?
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 03/01/2017 19:06 #3

perfavore non ce la faccio piu qualsiasi persona... qualcuno mi risponda vi prego
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 03/01/2017 19:27 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ti rispondiamo entro stasera... scusaci ma abbiamo anche le linee occupate.
arriviamo sii paziente ancora un pochino.
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 03/01/2017 20:11 #5

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Silica eccoci qua

scusaci tu se non abbiamo risposto prima, ma il tutto si è complicato un po' per le feste di questi giorni.
Noi siamo qui apposta per ascoltare chi non si sente ascoltato e per cercare di fare qualcosa per tornare a far sorridere voi tutti ragazzi meravigliosi!

Raccontaci un po' meglio, il giudizio è bandito da questo sito non preoccuparti.

Da quello che scrivi è due o tre anni che ti sei rinchiusa in te stessa e sembra che passi le tue giornate davanti al computer...cosa è successo che ti ha portato a questa situazione?

Ci dici anche che fai fatica a far valere i tuoi pensieri, emozioni, opinioni e addirittura i tuoi diritti sugli altri, ci puoi raccontare un po' di più, ci sono situazioni particolari a cui stai facendo riferimento?

Da quello che abbiamo letto non hai molto appoggio da parte della famiglia, è sempre stato così o è ultimamente che ti senti poco a tuo agio con i tuoi?
Cosa fai, a parte il computer studi o lavori o altro? E quali sono le cose di cui ti piace, o ti piaceva occuparti nel tempo libero?

Carissima siamo qui con te con le orecchie, se vuoi chiamarci al telefono, o gli occhi ben aperti per leggerti e risponderti anche se potremmo non poterlo fare immediatamente.
Non lasciarti scoraggiare, sembra strano ma non sei sola, non siamo mai soli veramente, è che a volte succede qualcosa che non capiamo e che ci porta a chiuderci e a soffrire senza sapere perché.
Se ti va proviamo insieme a capire cosa è successo e a riaprire la porta del tuo cuore.

Ti abbracciamo con tanto calore e attendiamo una tua risposta!
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 06/01/2017 17:19 #6

scusatemi se sono stata tanto insistente ma quei giorni credevo di impazzire se qualcuno non mi avesse risposto al piu presto.. scusate davvero vi ho messo pressione.


Allora facendo un po di ordine e rispondendo alle domande vi dico che all'inizio è stata una mia scelta stare al pc per ore a giocare in quanto mi piaceva e mi ero creata una sorta di cerchia di amici di gioco che mi facevano passare le giornate in compagnia.. ma da 1 anno e mezzo sono praticamente costretta a stare al pc in quanto non ho nient'altro da fare, ho finito la scuola quindi non esco neanche piu per andarci, di lavoro non ne parliamo proprio in questa citta a quanto pare non sembra esserci un posto vagante..


Per quanto riguarda la situazione con la mia famiglia.. bhe diciamo che quando ero piccola non era cosi difficile vivere in questa casa, anzi, ero la piccolina della famiglia e amata da tutti, mi davano sempre ragione e ero abbastanza viziata, invece ora è cambiato tutto in modo molto drastico e questa cosa non mi ha dato il tempo di abituarmici e quindi mi sento persa. credono che ormai io debba ''badare a me stessa" ma hanno cambiato il modo di pensare troppo in fretta e non sono al passo con loro.


Invece riguardo al poter esprimere i miei pensieri o la mia opinione su qualcosa, questo è un problema mio non ci riesco, non è che io non abbia un pensiero anzi su tutti gli argomenti o le situazioni avrei sempre una marea di cose da dire ma il mio cervello pensa tanto ma la mia bocca non dice nulla anzi se dice qualcosa lo dice anche in modo sbagliato... questa cosa che ho mi sta rendendo la vita impossibile... non riesco a parlare non riesco a difendermi quando qualcuno mi insulta o mi critica o semplicemente in un litigio io rimango in silenzio.. e questo fa credere all'altra persona di essere nella ragione e che a me vada bene tutto quello che mi ha detto, ma non è per niente cosi..

Grazie dell'attenzione..
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 09/01/2017 18:22 #7

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Silica, bentornata
Ci scusiamo ancora per il ritardo e vogliamo dirti che ora le vacanze sono finite, noi siamo qui per te.

ci dici che passi molto tempo al computer, ci vuoi dire con più precisione cosa fai? I giochi per computer possono essere un ottimo passatempo ma a volte creano una realtà virtuale che ci allontana dal mondo che ci circonda. non c'è qualcos'altro che ti piace fare oltre al computer? potresti prenderti un po' di tempo e pensare a questa cosa

vorresti dirci qualcosa in più sulla tua famiglia? per esempio ci dicevi di tuo fratello, lui quanti anni ha? riesci mai a parlare con lui? abbiamo l'impressione che tu ti senta schiacciata dalle responsabilità che i tuoi genitori ti hanno dato, quali sono queste resonsabilità? sono più vuoti affettivi o compiti pratici? hai mai provato a parlare loro di questo tuo disagio?

cara Silica, ogni persona è diversa, il fatto che tu non riesca ad esprimere le tue opinioni fa parte del tuo modo di essere e non c'è nulla di male in questo, tu preferiresti essere diversa? ci dici che il tuo cervello pensa tanto e questa è la cosa più importante, il fatto che tu non riesca ad esprimerti o rispndere agli insulti è il tuo modo di reagire ma non è sbagliato, anche se gli altri potrebbero pensarlo, e questo non ti rende meno valida delle persone che reagiscono in altri modi. tu cosa ne pensi?

Grazie a te per aver condiviso i tuoi pensieri con noi.
Un abbraccio, speriamo di risentirti presto
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 20/02/2017 18:09 #8

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ti aspettiamo
ciao
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 25/05/2017 15:21 #9

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
.
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 28/05/2017 22:15 #10

Ciao! So che è stato molto tempo da quando è stata cominciata questa discussione, ma voglio scriverti comunque. Io so per esperienza com'è sentirsi esclusa, pure l'esclusissima (e anche so che quella non è una vera parola, ma mi piace MOLTO inventare le parole --un giorno di questi, scriverò alla Crusca di "novunque" e "quandunque", perché penso che sarebbero molto utili!). Forse dovrei raccontarti la mia storia, oppure un pochino di essa (non è proprio breve --specialmente quando sono io a raccontarla!), affinché tu possa capire perché mi sento di poter immedesimarmi. Capisco che probabilmente non sono esattamente come te, ma penso che ci siano almeno alcuni punti in comune.

Da anni, non faccio parte di un gruppo di amici come lo facevo una volta nel passato. C'è stata una "caduta", diciamo, da "oh, eccomi, ho amici e sento di avere sicuramente questa migliore amica che mi vuol bene di sicuro, e non c'è niente che possa mai cambiare questa situazione bellissima. Posso aspettare con certezza che gli amici mi aspetteranno, lo fanno sempre perché non omettono mai di pensare a me, perché faccio una parte essenziale del gruppo, sono speciale e apprezzatissima!" a "ma adesso, non faccio parte a nessun gruppo... ho degli amici, sì, ma tutti loro hanno gli amici a cui vogliono bene di più e con cui vogliono di più passare il tempo... Pensano a me soltanto quando sto parlando a loro... Non mi piace essere sempre ai margini..."
Penso di essere stata fortunata poiché questa caduta è successa gradualmente, e così mi sono stata abituata a come sono le cose. Ma questo non vuol dire che è stato facile.

Mi dicono sempre, come mi hanno detto da anni, che "il mio momento arriverà un giorno, aspetta!". Ma anche ora, come allora (guarda, ho fatto una piccola rima! Mi sentirei intelligente ma l'ho fatta completamente per sbaglio), i miei amici (ne ho abbastanza. Non è che non ne ho alcuni) hanno i loro amici che sono di più benamati, benvoluti, benapprezzati, qualunque cosa che voglia dire "(oh-so-)beloved" nell'italiano. Ci ho pensato un sacco per qualche anno, e non ricordo esattamente quando, ma un giorno mi ho detto, "Sì, ho gli amici, e gli voglio bene da morire! Ma... ma io voglio essere la preferita di qualcheduno, come ero nel passato ma che non sono stata più dalla scuola media. Voglio che qualcuno mi voglia bene tanto quanto io gli voglio bene..." E c'è altro, ma non si deve esaminare tutti i dettagli alla volta.

Ho parlato con un'amica su questi sentimenti che provavo, e lei mi ha detto che la situazione era rattristante, ma che (e era spiacente di farmi sentirlo ancora una volta) dovevo aspettare.
Oggigiorno, le cose sono per lo più non molte alterate. Ma forse in un senso, lo sono, ma forse non mi sento soddisfatta perché non sono esattamente come ho voluto. Devo pensarci più, suppongo. Trovo che la vita è una gran lezione, ho imparato tanto dal vivere e riflettere. (E non ho tanta pazienza, così questo mi aiuta ad imparare ad averne più. )

Anche, un po' più di un anno fa, una cosa è successa che mi ha fatto capire che il mio atteggiamento verso l'amicizia non era completamente corretto. Ho dovuto raddrizzare come ci penso, e lo faccio ancora oggi (è un processo). E ci sono anche altre cose di cui non parlerò adesso perché ho detto già tanto.

Ma ricordo che quando mi sentivo di non avere molti amici con cui potevo parlare davvero, volevo che qualcuno provi a parlare con me e rimanga anche se io non sembrassi di dire molto di importante all'istante. Allora, se vuoi parlare con me, ci sono ben poche cose che mi piacerebbero di più che ascoltare!

(Anche, se non è stato abbastanza evidente dai errori grammatici di cui non mi sarò accorta fino a dopo di inviare questo messaggio, non parlo né scrivo l'italiano come madrelingua. Se ho detto qualsiasi qualcosa di offendente, non lo intendevo così, ti rassicuro.)
Ultima modifica: Da .

Re: Sono sola 16/06/2017 16:15 #11

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Grazie mille cara Karissa,

siamo sicuri che Silica abbia apprezzato le tue parole di conforto.

Se vuoi parlare con noi di te, ti invitiamo a tornare a scrivere sul post creato da te all'inizio.

Nel frattempo tanti abbracci e baci da tutti noi
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.