Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo

Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 17/04/2017 22:25 #1

Salve a tutti
È la prima volta che scrivo su questo sito. L'ho appena scoperto. Credo di soffrire di solitudine. Ho appena finito di vedere una serie tv chiamata "Thirteen", parla di una ragazza che dopo essersi suicidata racconta ad alcuni ragazzi i motivi che l'hanno portata a ciò che ha fatto. Da qualche hanno credo di avere i suoi stessi pensieri. Mio padre è morto quando avevo 13 anni. Non è sempre facile ma sono sempre stata una ragazza solare e allegra. Non mi piace rendere la vita difficile degli altri affliggendoli con i miei problemi. Certe volte però vorrei che qualcuno mi chiedesse se sto bene davvero o è tutto una maschera.
Non mi sento abbastanza per nessuno. Secondo mia mamma non vado bene a scuola, io ci metto tutto il mio impegno ma non ci riesco. Credo di essere troppo stupida per riuscirci. Mio fratello mi chiama stupida perché non vado bene a scuola come lui, credo proprio che abbia ragione. Le mie migliori amiche dicono che sono stupida. Ho 17 anni e in futuro vorrei intraprendere la carriera di ingegnere. Le mie amiche dicono che non ci riuscirei in nessun caso e che è meglio se non ci provo neanche perché sono troppo stupida anche per provarci.
Il più brutto insulto che mi hanno fatto è stato che assomigliavo ad un uomo. Mi hanno anche detto che dovrei essere rimandata a scuola visto che sono troppo stupida. È stato il marito di mia cugina a dirlo durante il pranzo Pasquale.
La prima volta che mi sono tagliata è stata sulle cosce, un mio compagno di classe aveva detto che le mie gambe assomigliavano a dei prosciutti. Ho creduto di dovermi punire, in fondo ero troppo grassa per essere normale. La seconda volta che mi sono tagliata è stata quando alla pagella della fine del secondo anno ho preso 7.9 e mia madre mi ha detto che fondamentale ero troppo stupida per riuscire a fare qualcosa della mia vita. Dopo essermi tagliata ho riempito una pagina di quaderno con tanti "sei inutile,muori". Ci credo ancora a queste parole. La terza volta che mi sono tagliata è stata sempre per un insuccesso scolastico. Ho pensato al suicidio più volte negli ultimi anni. Ma poi penso a mia madre e a mio fratello e so che sarebbe bruttissimo per loro veder morire un'altra persona anche se sono solo io.
Non intendo parlare con nessuno dei miei problemi perché appunto sono solo miei. Se non siete interessati non leggete il messaggio. Non voglio far perdere tempo a nessuno, ma dopo la serie tv che ho visto c'erano dei consigli per chi come la protagonista si sentiva e tra questi c'era il parlare con qualcuno anche sotto forma anonima.
Spero di non avervi scocciato con le mie chiacchiere.
Grazie a tutti del vostro ascolto.
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 09:22 #2

Furioso, non mi sembra adatto rispondere così, tanti qui stanno male ma non deve diventare una gara a chi sta peggio... È un forum non per passare il tempo o per cercare qualcuno al suo fianco(lo so la solitudine fa male) ma per aprirsi e dire tutte quelle cose che non ammetti nemmeno a te stessa o che ti pesano, che bruciano, senza paura del giudizio e dove avrai sicuramente un sostegno. Ringrazia di essere qui e se vuoi possiamo chiacchierare io e te.

Mari2000, probabilmente non leggerai il messaggio o non ti interesserà, sono una persona qualsiasi in questo mondo, sono una qualunque ma non sono come chiunque.
Anche tu sei così, non sei come chiunque, Tu sei Tu, non sei L'altro, io sono io e non sono te. Ognuno di noi è unico, irripetibile, IMPRESCENDIBILE! (che non si può far a meno)
Sei preziosa, sei la persona più importante della tua vita e ci sono tante persone che ti amano. non ti sembra? ti assicuro che c'è gente che stravede per te

come lo so? avevo le tue stesse idee in testa, facevo come te, l'ho scritto anche io sul quaderno, anche io mi sono squarciata un braccio e ora sono qui che ti dico che non ne vale la pena. Anche io non volevo causare problemi.
Gli altri ti chiamano stupida, scema, inadatta a vivere? tu tieni duro, dimostra diversamente ma non farlo per loro, devi farlo per te, Tu sei importante, Tu vali! Fai quello che ti piace e se farai del tuo meglio sta sicura che non fallirai! Poi tra qualche anno dimostrerai che sei un'ingegnere fantastico! io credo in te non mollare.
Il mondo troverà sempre un modo per abbatterti e scoraggiarti, per ferirti ma tu devi essere pronta a rialzarti, non devi evitare di cadere ma devi attrezzarti per alzarti e se cadi rialzati e ricorda al mondo che ti eri solo seduta un attimo.

Hai hobby?passioni? fai sport?
cosa ti piace fare?

spero di risentirti presto, un abbraccio
ciao da me
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 13:14 #3

Furioso scusami se ti sono sembrata antipatica. Stavo semplicemente dicendo che mi imbarazzerei a parlare con qualcuno che sa tutto quello che non ho mai detto a nessuno. Non volevo offenderti in alcun modo e scusami se ti sei sentito in questo modo.
Pacca, sei molto dolce e simpatica. Spero di riuscire a superare questo momento e di diventare come te un giorno.
Mi piace moltissimo cantare e disegnare. Il mio sport preferito è la pallavolo ma diciamo pure che sono una scarsona
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 13:16 #4

*continuazione messaggio di prima*
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 13:18 #5

Uffa non mi invia un messaggio. Comunque **continuazione continuazione messaggio di prima**
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 13:18 #6

Quali sono i tuoi interessi?
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 13:19 #7

Ps. Grazie per avermi risposto
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 15:44 #8

ammetto che me la sono presa un pochino ma pazienza non fa nulla vorrei che diventassimo amici so bene che non sarà facile ne da parte tua sopratutto mia... spero di risentirmi baci e buona fortuna tesoro....
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 17:26 #9

Grazie mille Furioso. Mille e più fortune anche a te
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 18:04 #10

ho una storia molto lunga ma sopratutto brutta da raccontare e anch'io sarei molto imbarazzato a parlarne di fronte a uno sconosciuto ma vedi a qualche è capitato sai come ho reagito??? sono scoppiato a piangere sia quando ero dal psicologo sia quando ero con una amica e con una signora xke tutti loro erano dei perfetti sconosciuti che avevo visto per la prima volta e non sai quanto e stato difficile e terrificantemente imbarazzante anche se mi faceva bene piangere xke mi sfogavo e mi calmava l'ansia... ho passato momenti terribili mi volevo suicidare uno dei tanti episodi e che ero solo in casa e avevo preso un coltello per accoltellarmi ma quando mi avevo messo il coltello alla gola e al petto in questi momenti di seria disperazione l'istinto di sopravvivenza mi fermava ma il pensiero del suicidio non se ne mai andato del tutto anche se non ho + l'intensione di farlo ma per anni ho avuto il pensiero e il desiderio di morire... all'epoca mi ero anche innamorato di una ragazza che avevo conosciuto su un game anche se non ci siamo mai potuti incontrare e non sai quanto ne ho sofferto ero molto innamorato ma sopratutto mi sentivo e mi sento solo come un cane spero di trovare in te un'amica sincera non puoi capire quanto ho sofferto in vita mia e tutt'ora sto ancora troppo male e non solo psicologico ma anche fisico a causa del mio umore ho tanti disturbi fisici e come se non bastasse mi devo operare al naso xke respiro male... a da un anno che respiro male... poi mi sento triste xke non ho la ragazza e mi sento solo ma sopratutto sono cresciuto senza genitori e per questo mi sono sentito inferiore agli altri e indifeso e mi sento troppo impotente per qualsiasi costa xke non ho mai soldi e mi privo di 10 euro per non chiedere a mia nonna....... e per adesso smetto di scrivere ti ho già raccontato troppo di me spero di avere una tua risposta + gentile possibile ma se ti permetti di offendermi ho di ignorare questo messaggio facendo finta di nulla giuro che ti insulterò molto pesantemente e ti assicuro che parlerò con i volontari per eliminarti da questo sito... io ti ho avvisa nessuno gioca con i miei sentimenti!!!!
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 21:02 #11

Furioso ti assicuro di non averti mai voluto offendere, anzi se ti sei sentito preso in giro mi scuso profondamente. Anche tu hai vissuto una vita difficile e capisco che da un tuo punto di vista potresti pensare che io mi senta più importante perché ho sofferto di più. Ciò non è affatto vero soprattutto perché scommetto tutto quello che ho che tu hai vissuto una vita molto più tormentosa della mia. Mi scuso della mia non educazione e della mia non curanza nei tuoi confronti. Spero anch'io che potremo diventare amici. Se vuoi parlare sono sempre disponibile.
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 19/04/2017 21:35 #12

grz per la tua gentilezza ma non voglio le tue scuse non mi hai offeso... non credere che parlare mi venga facile e ti confesso che essendo che non ti conosco facilmente provo un certo odio verso gli sconosciuti sopratutto se hanno una vita migliore della mia........ io con te mi sono aperto abbastanza e già mi sento molto a disaggio per davvero e non farà facile continuare xke parlare di me profonda con chi non conosco mi porta anche angoscia.... non ti offendere se a volte sarò aggressivo e che già provo un certo odio per gli sconosciuti e non mi fido di nessuno e poi sei una ragazza e la cosa potrebbe anche peggiorare per voi donne provo un odio molto ma molto forte xke per voi donne l'unica cosa che cercate in un uomo e solo il suo porta foglio ecco xke vorrei la vostra estinzione... devi avere una certa gentilezza e tanta pazienza xke mi offendo molto facilmente e poi divento troppo aggressivo e avanti che mi calmo c'è ne vuole... sai xke odio parlare con gli altri? xke non mi sento capito e sono sicuro che non sono importante x nessuno dalla gente non mi sento capito ansi sfottuto e deriso come hanno fatto in tanti ecco xke ti dicevo di avere pazienza xke ci saranno momenti in cui mi farò trasportare dall'odio......... io non ti conosco, non so chi sei non so quanti anni hai ma purtroppo in questo momento ho bisogno di qualsiasi persona che mi stia vicino e questo bisogno credo che peggiori ancora di + le cose xke mi sento come se stessi elemosinando qualcosa e mi fa molto male xke alla fine sono solo nessuno di interessa di me ma adesso non voglio + parlare xke potrei arrivare ad insultarti e molto senza offe ma ti odio senza che ti conosco
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 20/04/2017 12:37 #13

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Mari2000 e benvenuta sul nostro forum

ci racconti un pochino la tua storia, per come la senti e la vivi in questo momento della tua vita.
un momento difficile per tutti, l'adolescenza, che per chi come te ha perso il papà da poco è una fase ancora più difficile. ma tutte le difficoltà servono solo a rafforzarci e il fatto che tu te la stia cavando abbastanza bene rimanendo solare e allegra (almeno fino a poco tempo fa) ti fa onore e dice tanto di te.

la solitudine "esistenziale" è il tema principale che troverai qua nel Forum del Sorriso in qualsiasi sezione. te lo diciamo perchè se tu ti senti sola non sei un'eccezione, è la regola! tutti i ragazzi prima o poi si sentono soli, soffrono perchè non sanno come superarla.
ascoltando te stessa tu come loro piano piano potrai scoprire che questa solitudine che senti, dipende dal tenere se stessi celati agli altri, dal non potere e non riuscire a parlare, a comunicare, a dire quello che si ha nel cuore, gli slanci, le paure, le insicurezze, le scoperte!

questo atteggiamento "di chiusura, di paura, di autoprotezione" è fonte di solitudine e di infiniti problemi successivi, come i tagli, i pensieri di farla finita ...
l'adolescenza è proprio quel periodo in cui ci si cimenta per la prima volta con queste questioni "esistenziali": se stessi, i propri sentimenti, pensieri e emozioni e gli altri, coi loro pensieri, sentimenti ed emozioni.

da qua quella "maschera" che tu senti di avere ma che (probabilmente te ne sei accorta) in realtà tutti indossano, da qua quel tuo (sano) desiderio che qualcuno ti venga incontro e ti chieda con semplicità "ma tu stai bene?"

vorremmo dirti come è bella questa frase.
questo è il bisogno umano più presente in tutti, sempre nella vita! tutti vorremmo che qualcuno ci chiedesse di noi, ma se nessuno ce lo chiede è perchè anche gli altri non sono abituati a parlare di queste cose.
vuoi fare una prova? prova a chiedere a qualcuno a cui tieni "come ti senti" nel modo in cui vorresti lo chiedessero a te, facendogli capire che non sei in vena di banalità ma vuoi sapere davvero come stanno le cose... e vedi cosa succede...
e poi, hai mai pensato che nulla ti vieterebbe di affrontare tu stessa l'argomento, scegliendoti anche l'interlocutore? in famiglia, con un'amica, con qualcuno con cui senti affinità (un insegnante, un allenatore, un don della tua parrocchia...)?

se capiamo bene, c'è questa costante di sentirti dire che "sei stupida" che ti dà giustamente fastidio.
nessuno è stupido, come diceva Forrest Gump nel famosissimo film omonimo "stupido è, chi lo stupido fa". Forrest Gump (un film da vedere!) è la storia di un successo personale nella vita, nel lavoro e negli affetti, di una persona partita con molti svantaggi personali.

Tu ti impegni, sei seria e coscienziosa ma ogni tanto sbagli, oppure per qualche ragione non riesci a ottenere il risultato che ti eri prefissata e quando questo avviene altri ti tacciano di stupida...a noi sembra una semplificazione un po' eccessiva, una critica sterile e gratuita, fatta solo per offendere. Se hai sbagliato ci sarà qualcosa che si può imparare dall'errore per cercare di non ripeterlo. A che serve stigmatizzare te, la persona? E' l'errore che va osservato per capire cosa non ha funzionato e come meglio affrontare le cose in futuro. Non credi anche tu?
Quindi tutto questo premesso, avresti voglia di spiegarci con qualche esempio quali sono questi errori che suscitano tanta critica?

Nel frattempo ti rinnoviamo il nostro affettuoso benvenuta! Ringraziamo Polly Pacca che ti ha difeso giustamente da Furioso (che abbiamo già ripreso a nostra volta) e ti ha accolta prima di noi dicendoti cose bellissime che condividiamo in pieno!
Siete entrambe due bellissime persone, uniche, importanti e senza uguali in tutto l'universo!
Sono i vostri pregi e i vostri difetti a rendevi uniche, come ognuno di noi.
Siate liete di voi stesse, cercate di volervi bene. Voler bene a se stessi è la cosa più importante ma non è facile riuscirci, di solito ci si tormenta in moltissimi modi, quindi prima si comincia, meglio è!

Tantissimi sorrisi
Ultima modifica: 20/04/2017 12:57 Da Volontario del Sorriso

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 21/04/2017 11:46 #14

Qualunque cosa cattiva tu mi dirai capirò che non ci credi veramente. Se vuoi parlare sono qui. E poi non pensare che nessuno tenga a te. Anche se le persone che ti sono intorno non ti sono abbastanza vicino sono sicura che se ti perderebbero ne soffrirebbero. Credi in te, solo così gli altri ci crederanno.
Ultima modifica: Da .

Re: Non sapevo come inviare questo messaggio e allora l'ho fatto in questo modo 21/04/2017 12:03 #15

Grazie per avermi accolto nel vostro gruppo. Ringrazio ancora anche Polly Pacca. I vostri messaggi mi hanno fatto sorridere grazie. Ognuno ha bisogno di qualcuno che creda in loro. Ho iniziato ogni giorno a chiedere a mia madre come andrà un qualsiasi compito e lei mi risponde "benissimo!". Devo dire che anche se c possa sembrare stupido mi fa sentire decisamente meglio.
Diciamo pure che i momenti "brutti" sono intervallati a momenti in cui mi sento "normale". Se anche mi hanno chiamata stupida per un certo periodo ho iniziato a crederci anche io. Credo di autodistruggermi pensando cose sbagliate. Oggi ad esempio ho avuto interrogazione di inglese che non è andata bene. Ho iniziato a scrivere sul banco cose come " sei stupida, sei inutile, perché non muori?" . Non so però come fermare questi pensieri. Nella mia classe è presente un forte senso di competizione. Ma se anche cambiassi classe comunque mi sentirei debole, ed è l'ultima cosa che vorrei provare. A volte quando guardo le mie braccia vedo ancora i tagli ma io ormai li considero come ferite di guerra. È vero mi sono fatta del male ma sono riuscita a resistere e sono abbastanza forte da farcela. Sono fiera di questo ma a volte anche solo questo non basta a fermare i pensieri.
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
  • 2
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.