Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Perchè mi sento così?

Perchè mi sento così? 06/11/2017 15:06 #1

Ciao a tutti,
è la prima volta che scrivo qualcosa in un forum. In questi giorni mi sento talmente a pezzi che cercare aiuto tra le persone che conosco è diventato inutile, in quanto le cose che mi vengono dette sono sempre le stesse, così mi sono ritrovata qui, nella speranza che qualcuno possa "smuovere" qualcosa che ho dentro e mi faccia vivere quest'esperienza nel migliore dei modi.

Mi sono trasferita a Verona da poco, frequento l'Università, il terzo anno di Informatica per la precisione, e da quando ho messo piede nell'appartamento mi sembra di essermi isolata dal resto del mondo.

Per anni ho desiderato la mia indipendenza, il fatto di stare da sola e gestire il mio tempo come meglio mi riesce. Svegliarmi quando voglio, fare ciò che voglio, stare con chi voglio: sono sempre stati i miei obiettivi già da quando ero una scricciola alta mezzo metro.

Eppure è da quando mi hanno detto che la stanza in questo appartamento sarebbe stata mia che mi è sorto un malessere che parte dalla bocca dello stomaco e mi fa vomitare pensieri in continuazione e lacrime, tante tante tantissime lacrime.

Perché sto così male?

In questi giorni il pensiero di dover stare da sola è difficile da elaborare, e mi causa ansia e sofferenza.

Essere obbligata a confrontarmi con i miei pensieri più intimi mi fa percepire come un senso di isolamento e solitudine e non so come fare per affrontare queste sensazioni.
Ho paura che questo senso interiore diventi doloroso e totalizzante.

Insomma, ho sempre pensato che un film è più divertente con l'amica, la cena è più piacevole se c'è lui, andare in palestra è più pesante se non c'è qualcuno con me. E forse stare solo in compagnia di me stessa non sarà altrettanto piacevole. Avere qualcuno accanto mi dà sicurezza e quando mi viene tolta questa sensazione, mi sento persa, vuota, sola.
Fa paura, tanta paura.

Avendo una famiglia molto unita non riesco a vedere del positivo nello stare sola, sembra impossibile che fare qualcosa da sola sia bello e utile se nella mia famiglia l'esempio è sempre stato quello di fare tutto insieme.

Grazie per aver letto il mio sfogo.
Aiutatemi, per favore.
Per la prima volta mi sento paralizzata dai miei pensieri.

Veronica
Ultima modifica: Da .

Re: Perchè mi sento così? 07/11/2017 18:45 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Veronica
Benvenuta al sorriso. Speriamo di poterti aiutare a trovare un po' di conforto e a affrontare meglio questa tua fatica. Sentiti sempre libera di parlare (o di non parlare) di ciò che vuoi

Quindi quest'anno hai fatto un grande passo: l'indipendenza. Capiamo benissimo quando dici che la sognavi fin da piccola! L'indipendenza è anche un sinonimo di maturità, di autogestione, di "ingresso nel mondo dei grandi".
...Eppure, perchè è così difficile da affrontare? Perchè qualcosa che dovrebbe essere positivo e motivo di orgoglio è invece un ostacolo difficile da superare?

Dici delle cose giuste, nel tuo post. Il cinema è più divertente in compagnia, la cena è più buona con il moroso e la presenza di un amico o un'amica in palestra è motivante. Cosa pensi che significhi questo?
Hai anche detto che la tua famiglia è molto unita, e che siete abituati a fare le cose insieme.
Insomma, la risposta razionale già la sai.

Non biasimarti troppo. Forse hai un'abitudine alla solidarietà e alla compagnia che ti impedisce di affrontare serenamente la solitudine. Non pensi?

Magari ti senti così perché non senti ancora che quel posto sia "casa"!
È importante mettere ed avere radici perché senza di esse si crolla.
Magari si tratta solo di trovare un motivo per avere nostalgia di Verona, quando sarai tornata a casa! Degli amici, degli eventi, un focolare tutto tuo.

Lì a Verona hai conosciuto qualcuno? Hai trovato qualche fonte di compagnia? Quando ti senti sola come riempi il tuo tempo? Hai dei coinquilini?

Ti piace leggere? C'è un fumetto che ci fa pensare a questa tua situazione! Si chiama "L'uomo montagna", di Gauthier e Fléchais, se ti capita di trovare una fumetteria, e se vuoi, chiedi se lo hanno


Per ora ti lasciamo con queste riflessioni e queste domande.
Sentiti libera di rispondere così come di essere riservata

A presto Veronica
Ti mandiamo un abbraccio, nella speranza che possa aiutarti a sentirti un po' meno sola!
Un sorriso

Ti lasciamo con
Ultima modifica: Da .

Re: Perchè mi sento così? 24/12/2017 20:49 #3

Ciao Veronica! Anche io sono di Verona magari ci possiamo incontrare di persona per parlare
Ultima modifica: Da .

Re: Perchè mi sento così? 26/12/2017 17:12 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Cristina1984
dobbiamo purtroppo spegnere gli entusiasmi di un possibile incontro con VeronicaC in quanto in questo forum per scelta e come specificato nel regolamento, vige la MASSIMA PRIVACY per tutti gli utenti e i volontari ed è del tutto vieteto rendersi riconoscibili, figuriamoci scambiarsi i contatti!
Questo forum che è pubblico, garantisce di essere un'oasi veramente privata in rete proprio per questo, per cui ci spiace, ma dobbiamo scoraggiare subito intenti di conoscervi fuori dal forum, potete però chiacchierare qua (sempre nell'anonimato!)
Tanti sorrisi e buone feste a entrambe!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.