Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: Autolesionismo

Re: Autolesionismo 30/09/2016 20:26 #61

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Darkice Phoenix,

Vivi cara Darkice Phownix, vivi perché tu vali, sei importante, e quando capirai quanto tu lo sia sarà il giorno più bello.

Urla tutto il tuo dolore, ne hai il diritto, sfogati... Denuncia chi ti sta facendo del male, parlane con chi di adulto ti possa capire. C'è qualcuno di cui ti fidi? Un insegnate, uno zio,una zia...

Ti aspettiamo carissima, scrivici cosa senti...
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 15/10/2016 12:12 #62

No...è difficile fidarsi di qualcuno ora...se dovessi denunciare chi mi ga male mezzo paese starebbe in carcere
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 21/10/2016 19:11 #63

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao DarkIcePhoenix

Hai provato a contattare qualche consultorio o qualche servizio sociale che possa aiutarti a muovere i tuoi passi su questo pavimento di cardi?
Capiamo bene che la tua situazione sia difficile e che tu faccia molta fatica.. Ma fidati di noi, subire senza nemmeno cercare una via di possibile fuga trascina le persone in un profondo cerchio di immobilità e buio che continua a tornare su se stesso a ogni giro che compie. E diventa tutto sempre più oppressivo e piatto.
Nessuno dovrebbe vivere in una situazione del genere.
Non pensi anche tu?

A presto cara
Tienici aggiornati
Ti mandiamo tanti sorrisi e un grosso e caldo abbraccio
A presto
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 22/10/2016 14:42 #64

Io invece iniziò a pensar e di meritarmi tutto questo...inizio a pensare che devo fare qualcosa per togliermi di mezzo...sono di ostacolo a troppa gente...alla moa famiglia...alla mia classe e al mondo stesso...chi si accorgerebbe della mia mancanza? Nessuno...quindi fa niente...lascero il mondo senza lasciare traccia un giorno
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 27/10/2016 20:40 #65

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Celeste,

la prima cosa che vogliamo dirti è NON MOLLARE!

Noi sappiamo che sei una persona speciale, sensibile e buona. Quando tutto sembra davvero buio e non sembrano esserci vie d'uscita una strada per andare avanti si trova sempre, e spesso percorrendo questa strada si trova anche la felicità, tieni duro anche se la situazione che stai vivendo è difficile, tieni duro perché meriti la felicità come tutti ed è importante non smettere di cercarla!!!

Ci scrivi che sei di ostacolo a troppa gente, hai voglia di spiegarci in che senso?
Sappiamo che aprirsi con gli altri e fidarsi di qualcuno è una cosa complicata ma crediamo anche che quando ci si trova in situazioni più grandi di noi è importante chiedere aiuto; se vuoi possiamo cercare insieme, ti va Celeste? Ti scriviamo di nuovo la mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. così se ti va puoi scriverci anche in privato e magari insieme possiamo cercare qualcuno che possa darti una mano!

Aspettiamo di sentirti e di sapere come va, intanto ti mandiamo un grande abbraccio e tanti sorrisi!
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 27/10/2016 21:49 #66

Io non voglio che questo lo scoprino i miei. Gli avevo promesso che sarei stata bene per cui non voglio che sappino qualcosa. Una cosa buona l'hanno fatta e gli sono grata per cui se adesso scoprissero che mentivo?
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 09/11/2016 20:37 #67

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Cara Celesta,
come sta andando?

è da un po' che non ci sentiamo....
Come ti senti? ma soprattutto cosa senti?

Ci puoi spiegare meglio quando dici " Gli avevo promesso che sarei stata bene per cui non voglio che sappino qualcosa. Una cosa buona l'hanno fatta e gli sono grata per cui se adesso scoprissero che mentivo?"

Nessuno sarà deluso da te, tu stai facendo tutto il possibile per cercare una soluzione, fare tutto il possibile vuol dire mettere fare le azioni che in questo momento possiamo fare, e sappiamo fare.... Spesso noi ci facciamo del male perchè in qualche modo stiamo cercando si superare un dolore con i mezzi che abbiamo, anche se è disfunzionale... non dobbiamo giudicarci male per questo, anzi dovremmo comprendere il nostro dolore, e accogliere questa parte sofferente come se fosse un bambino che soffre, non vorresti cullare questa tua parte sofferente e rassicurarla? Non vorresti che qualcuno ti guardasse e ti rassicurasse che non sei sola? Ecco no possiamo farlo con questa parte che ci fa soffrire e che compie atti contro il nostro corpo, perchè in realtà è il suo modo per dire IO ESISTO guardami! per questo nessuno potrà essere deluso, perchè stai solo cercando di chiedere aiuto! A tuo modo stai cercando di chiedere aiuto.

Hai tutta la nostra comprensione, hai tutto il nostro sostegno.

Te lo abbiamo già chiesto ma ora ci sfugge la risposta, sei seguita da uno psicologo? Pensi ti potrebbe aiutare nel caso tu non lo fossi? Se non ricordiamo male non sei seguita perchè avevi paura di dirlo ai tuoi genitori... ma le cose cambiano... e anche le idee e i giudizi dei nostri genitori possono cambiare...

Ti abbracciamo forte forte
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 10/11/2016 00:02 #68

Avevo promesso ai miei di non farmi più del male se avessi cambiato scuola ma alla fine non ho resistito. Sono ricaduta e ora se i miei lo scoprissero non so cosa succederebbe. No non sono seguita da uno psicologo per il motivo da voi citato. Purtroppo i miei se sono fissi su un'idea non la cambiamo facilmente
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 17/11/2016 18:17 #69

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Celesta,
eccoci e scusa se rispondiamo solo ora.
Ci spiace sapere che ci sei ricaduta ma davvero pensaci seriamente se parlarne o meno con i tuoi genitori. Dici che loro sono fissi su un'idea e non la cambierebbero facilmente ma loro son pur sempre i tuoi genitori e siamo sicurissimi che prima di tutto vogliono il tuo bene. Quindi forse a questo punto sarebbe bene parlarne con loro o no? Che ne pensi?
Ora sarebbe il caso di chiedere davvero il loro aiuto in maniera più diretta.
Siamo sicuri che loro non ci penserebbero due volte a cercare insieme a te una soluzione.
Comunque per qualunque cosa noi siamo qui. Se vuoi puoi anche telefonarci allo 0270107070 dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 22 per una chiacchierata nel completo anonimato.
Ti aspettiamo
Un forte abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 29/12/2016 09:09 #70

purtroppo sono molto timida...rischierei solo di far perdere tempo...avrei bisogno di chiedervi anche una cosa...avvolte (molto spesso) iniziano a manifestarsi attacchi di ansia...come se volessi fare una cosa e non potessi farla...secondo voi a cosa può essere legata?
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 03/01/2017 19:14 #71

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ciao cara hai ragione: è necessario che tu possa essere seguita da un centro specializzato e da persone competenti.
Ne scrivi perchè hai già trovato il posto adeguato? oppure vorresti un aiuto per trovarlo?
Anche gli attacchi di panico sono segni di un malessere.
Noi pensiamo che tutto sia collegato e che sia giunto il momento di affrontare tutto questo.
Scrivici se non vuoi parlarne qui.Affrontare i problemi è il primo necessario passo per superarli.
NOI CI SIAMO
E TI SIAMO VICINI.
FORZA
Ultima modifica: 03/01/2017 19:15 Da Volontario del Sorriso

Re: Autolesionismo 04/01/2017 00:48 #72

Al momento non sono seguita da nessuno e non ho nemmeno cercato qualcuno per due motivi. Uno che non me lo posso permettere uno attualmente a mie spese...due perché i miei mi dicono di parlare con loro al posto degli altri. In parole povere si rifiutano di pagarmi certe cose o solo anch e di muoversi per accompagnarmi (nemmeno io attualmente posso guidare). Al momento cerco in Internet come addormentarmi subito (spesso mi addormento intorno alle 2 oppure mi sveglio molte ore prima del dovuto) e gli attacchi di ansia
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 05/01/2017 19:37 #73

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Darkice e ciao Celeste.

Rispondiamo alle due te, alla vocina buona e alla vocina cattiva. Secondo te chi è la buona e chi la cattiva? E quella cattiva è quella che ti dice "fai finta di nulla, va tutto bene" mentre quella buona è quella che ti fa sentire che stai male e ti suggerisce di farla finita, è così, abbiamo compreso bene? Se tu potessi ora allungare una mano per raggiungere una sola delle tue te a chi daresti la mano? Cosa proverebbe l'altra te mentre assecondi la parte a cui hai dato la mano obbedendo alla sua voce? Se avessi un GPS per localizzare l'origine delle due voci, sapresti dire da quali parti del tuo corpo provengono?

Cara Darkice e cara Celeste, non ti stiamo prendendo in giro, anzi, prendiamo molto seriamente questo tuo vissuto e vorremmo tanto che avessero modo di farlo anche i tuoi genitori, sentiamo che lo vorresti tanto anche tu: essere ascoltata, capita e abbracciata da loro vero? E non certo di sentirti sminuita, criticata, messa da parte, annientata e tutto ciò che ci hai scritto. Che loro abbiano ragione o meno, che facciano comunque del loro meglio o meno, che sicuramente ti vogliano bene, seppure in modo a te probabilmente incomprensibile, non importa, importa ciò che vivi tu. E' molto bello che tu cerchi di capire gli altri, di metterti nei loro panni e anche di trovare giustificazioni ai comportamenti altrui. Denota molta maturità, sensibilità e una grande empatia, ossia la capacità di sintonizzarsi col vissuto altrui. Potresti pensare a ricorrere a queste doti nel tuo futuro professionale. Con questa tua capacità forse saprai già che qualunque comportamento abbiano i tuoi genitori nei tuoi confronti certamente avrà della cause e spiegazioni. E forse sai anche che per lo stesso motivo anche il modo in cui ti vivi può risalire a delle cause specifiche che hanno a che fare con ciò che hai vissuto e come sei stata trattata tu. Scusaci Celeste se siamo diretti, forse anche bruschi e forti nei modi, ma vorremmo proprio farti sentire nella pelle quanto tutto ciò che dici di te, dal non valere niente, all'essere di peso per gli altri, dal non voler dare preoccupazioni al pensare a come sarebbe migliore il mondo senza di te, dipende da tutto ciò che hai assimilato! Le parole, i gesti, gli sguardi che riceviamo da coloro che dovrebbero darci amore, comprensione, incoraggiamento, calore sono importanti! Scavano solchi profondi nella nostra mente, fino a modificare la percezione che abbiamo di noi stessi, fino al punto di pensare che se non siamo considerati, se siamo bullizzati, se minimizzano ogni nostro sentire, forse forse hanno ragione loro. Ed è normale che sia così! Se tu sentissi un rumore e lo facessi notare e tutti dico tutti attorno a te ti dicessero che non sentono niente, dopo un po' come ti sentiresti? Non è che forse inizieresti a pensare di essere matta tu o di avere un problema alle orecchie? E invece magari per gli altri ammettere di sentire quel rumore significherebbe doversi occupare di un problema che non sanno gestire e che quindi li metterebbe a disagio e allora è molto più comodo fingere di non sentire, anche a costo di far passare te per strana.
Cosa pensi di questa ipotesi? Potrebbe spiegare perché tu senti di non avere diritto a stare in questo mondo e vivere la tua vita? E se lo spiega, come ti fa sentire questo? Ti va di descrivere che sensazioni provi riguardo alla tua vita? Ti va di ascoltare per un po' la parte che sembrerebbe la più cattiva e sentire tutto ciò che ha da urlare? Non pensi che sia il tuo corpo stesso a dar voce a questo legittimissimo dolore attraverso gli attacchi d'ansia, la voglia di tagliarti, l'insonnia e le voci nella tua testa? La vita, la psiche e il nostro corpo sono stati progettati meravigliosamente, cara Celeste, proprio perché nulla venga lasciato intentato al fine di farci vivere! Sai che la nostra pulsione più grande è quella di vivere e di provare piacere? A volte il meccanismo naturale si spezza e allora ci sembra più normale spingere verso la negazione di tutto ciò e l'altra voce continua a ripeterci che è impossibile essere felici e venire fuori dalla grotta buia e apparentemente senza via d'uscita in cui ci troviamo.
Se ti va, se ti fidi di noi e senti il vero bene che ti vogliamo, seppure da qui e non lì fisicamente vicino a te, proviamo insieme a recuperare la forza di voler uscire dalla grotta? Perché ce ne vuole, è vero, non lo nascondiamo. Ma sappiamo anche che è possibile alimentarla e fare in modo che riesca a stare in equilibrio molto più della voce distruttiva, con cui torneremo a fare i conti, ma sempre più forti!
Quello che ti proponiamo è di trovare insieme questa forza continuando questi scambi per noi veramente ricchi tre te e noi e poi magari anche con qualcuno sul posto che ti aiuti in modo più "tecnico" a trovare strumenti per continuare ad allenare la tua forza. Capiamo che la strada della psicologa non ti sia andata su misura. Se ti va, puoi raccontarci che impressione hai avuto, cosa ti ispirava la persona da cui eri andata e cosa ti bloccava, ma guardando al suo modo di essere e non al tuo: non attribuire a te stessa la responsabilità della fine del rapporto terapeutico! Non è perché sei irrecuperabile che si è lasciato andare. Non sempre si trova subito la persona con cui sentirci in sintonia e che trova le chiavi giuste per aprirci pian piano. E se tu parlavi degli altri anziché di te stessa è perché questo è il tuo schema più immediato, ma tocca all'esperto guidarti pian piano e portarti dentro di te con rispetto e discrezione, vincendo pian piano le tue resistenze. Per esempio, hai visto che dove vivi c'è un consultorio pubblico? Se vuoi ti mandiamo in privato l'indirizzo, magari ti stiamo a fianco fino a che troviamo la strada e la persona giusta gratuitamente, vuoi? Il resto lo vedremo poi, quando sentirai i tuoi muscoli interiori un po' più forti per affrontare scelta del futuro, nuove amicizie, magari anche la famiglia.
A proposito di scuola, ci racconteresti qualcosa di più sugli studi che stai facendo?
O mamma, abbiamo scritto un fiume di parole! Se si potesse misurare così l'affetto forse ti sentirsi fin tropo travolta! Beh, perdonaci, ma è che ti portiamo nel cuore e siamo sicuri che la tua strada è a un passo da te e la troverai!
Un enorme abbraccio!
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 06/06/2017 12:53 #74

Dopo tempo ci risentiamo ancora. Sono cambiate tante cose e anche il mio account (scordato il vecchio) Ho iniziato un percorso con una psicologa insieme a mia sorella. Beh se dovessi scegliere affererei la fine della mia vita. Beh l'altra non lo so...magari sarebbe felice anche lei di non dover più far finta di nulla credo. Anche perché sono sicura che la voce "buona" venga dal mio interno...mentre quella cattiva beh...dalla testa. Purtroppo sto sviluppando un disordine alimentare ora ma nonostante sappia che è sbagliato non ci faccio molto caso e nemmeno mi fermo. Non credo potrò mai avere un futuro davanti a me perché non lo vedo. Magari sono cieca ma io non vedo questa possibilità e nemmeno il potere. La situazione con i miei é peggiorata. Mia sorella si è ficcata in una brutta strada e o i miei ora le stanno intorno come zanzare ad una persona. Io cerco di avere un contatto con loro ma ogni volta mi respingono. Ho cercato di sottolineare i miei problemi ma hanno capito diversamente. Mi hanno allontanata e mi usano solo per fare i loro lavori quotidiani. Ho iniziato a fare disegni inquietanti come li chiama mAmma ma non posso evitarlo perché sono cio che sento dentro di me. Cerco di esprimermi come posso ma noj sembra funzionare. Se dicessi di questo rumore e mi dicessero di non sentire Niente direi "si avete ragione è un allucinazione. Non discuto molto con nessuno. Il fatto è che a nessuno importa di come sta una persona realmente tutto qui. I miei se non riguardano la scuola se ne fregano e cosi via. Se ci si ferisce con l'autolesionismo si è strani ma se uno è triste non gliene frega a nessuno questa è la verità. Sento tutto il vostro affetto e vi ringrazio. Non so se adesso pero mollare la psicologa. I miei si lamentano dei troppi soldi spesi e la psicologa gli ha dato cose da comprare per farmi sfogare. Mi sento letteralmente un peso. E cosa succede se un peso non lo si può mantenere? Lo si lascia
Ultima modifica: Da .

Re: Autolesionismo 20/06/2017 20:25 #75

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao WalkWithoitTheStars,
e bentornata! Come mai questo cambio di nome e di account?
Ci scrivi che hai iniziato un percorso da una psicologa con tua sorella, da quanto tempo hai iniziato questo percorso? Vedi la psicologa insieme a tua sorella o le parlate una per volta?
è da un po' che non ci sentiamo e ci sembra che siano successe un po' di cose nella tua vita, come mai oltre a raccontarci che hai iniziato questo percorso con la psicologa parli già di volerlo interrompere? Se pensi che anche solo un po' ti stia facendo bene crediamo che sia una cosa importante e che non vada abbandonata, a volte anche solo un piccolo aiuto può permetterci poco alla volta di fare chiarezza e trovare una strada felice nella nostra esistenza
Ci piacerebbe anche sapere qualcosa di più di questi disegni "inquietanti" di cui scrivi, che significato hanno per te? che cosa raffigurano?

Ti aspettiamo cara Walk, continua a lottare e a resistere, noi siamo al tuo fianco!

Un grande abbraccio sincero !
Ultima modifica: Da .
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.