Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Ho paura di stare da sola

Ho paura di stare da sola 18/09/2017 18:38 #1

Buonasera, sono sempre io
volevo solo togliermi alcuni dubbi anche se mercoledì andrò al mio solito appuntamento con la psicologa.
Ultimamente, circa 1-2 mesi mi sento molto tesa. Ho svariati cambi di umore, passo dall'essere felicissima a sbraitare contro i miei amici per delle banalità. Soprattutto me la prendo col mio ragazzo e i miei compagni di scuola e subito dopo ciò mi sento in colpa per come gli ho trattati.
La notte dormo male, mi sveglio spesso di continuo e dopo 2 secondi mi riaddormento, come se qualcosa mi tornasse il sonno. Spesso mi sveglio con la paura che qualcuno mi voglia uccidere. Da un mesetto ho questa paura che qualcuno mi voglia fare del male. Ho paura a stare a casa da sola, quando succede mi chiudo in camera a chiave, ho paura a fare una strada da sola per paura di venire investita o che qualcuno mi uccida. Non so perché ho questi pensieri e per questo mi sto riferendo a voi. Questa cosa mi tormenta e mi fa stare con l'ansia..
Ultima modifica: Da .

Re: Ho paura di stare da sola 21/09/2017 19:21 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Dede come è andata dalla tua psicologa?

Ci spiace che sei molto tesa e che dentro di te ci siano questi pensieri paurosi.
Quello che te li rende ancora più insopportabili e che non ne capisci il motivo e non riesci ad identificarli bene.

Solo tu puoi scoprire la tua verità, ossia cosa si cela dietro questi timori.
Cosa hai paura di scoprire dentro di te?
Quali aspetti di te non riesci ad accettare?
Quali esperienze di vita ti hanno causato così tanta sofferenza che ora ti è impossibile guardarle in faccia perché forse temi di riaffrontare il dolore che ti hanno causato?

Se avessero un volto, a chi apparterebbe? e se invece parlassero a chi apparterrebbe quella voce? le puoi rappresentarle con un disegno così da indentificarne i contorni. Quello che rende temibile la paura è la sua vaghezza ed anche la paura della paura. Prova invece a fregarla! la osservi, non ti identifichi (tu non sei la tua paura) e la lasci andare. osservi e lasci andare perché ogni emozione ha i minuti i contati.

Sicuramente per riuscire a far emergere le emozioni nascoste occorre essere pronti e lavorare un pò sulla propria sicurezza: così riusciamo a gestirle quando emergono.

Cosa ti può aiutare in questo percorso di scoperta della tua verità? Nella tua borsa degli attrezzi..che ci sta? quali risorse puoi utilizzare che ti diano coraggio e fiducia...libri, persone, cose o situazioni rassicuranti?

Quando ti assale il timore indefinito puoi comunque provare ad usare la tua immaginazione e visualizzare una luce bianca che dissolve ogni oscurità. Un raggio di luce bianca più forte di ogni timore.

Difficile dirti di più senza un quadro più preciso che solo la tua psicologa può avere, ma quando il timore ti assale o semplicemente hai voglia di stare con qualcuno puoi sempre fare riferimento a noi e magari chiamarci.

Un abbraccio e un pensiero speciale di protezione da tutti noi
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.