Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Ho bisogno di un aiuto

Ho bisogno di un aiuto 10/12/2017 21:42 #1

Ciao a tutti, mi chiamo Angelica ed è la prima volta che scrivi qui. Ma oggi, dopo aver passato una giornata orribile, sento il bisogno di parlare con qualcuno. Il mio non è un disturbo definibile depressione ma piuttosto una tristezza che spesso sopraggiunge. Molte volte dipende dal comportamento di mia madre che, odiando mio padre,odia anche me i almeno se la prende sempre con me maltrattanfomi. Lei lo sa bene e ne è cosciente. La mia tristezza dipende anche dalla scuola che odio. Il liceo che frequento è duro, gli insegnanti sono senza umanità e sono contenta che non manca molto alla fine dell'ultimo anno. In questo periodo mi sento oppressa, incapace di portare a termine i miei impegni come anche quello di prendere la patente. Probabilmente verrò bocciata poiché per colpa della scuola ho trascurato la preparazione e la cosa divertente è che nemmeno il rendimento scolastico è così buono nonostante l'impegno è il tempo dedicato ad essa. Non posso fare a meno di sentirmi un fallimento.Non ho certezze per ciò che riguarda la scelta universitaria, non frequento corsi o sport. Non faccio nulla. Non riesco a gestire il mio tempo e comincio ad avere una fissazione terribile: il sonno. Mi sembra sempre di non aver dormito abbastanza e mi ritrovo a pensare a come poter recuperare. In effetti dormo poco ma anche se dormo qualche ora di più mi sveglio con mai di testa e occhiaie. Tutto ciò porta distrazione e poca voglia di fare. Ah, un altra cosa che mi tormenta è il voler essere chi non sono: vorrei essere qualcun'altra, vivere un'altra vita,vorrei avere un carattere diverso (sono sempre troppo diponibile, emotiva, timorosa, sensibile) vorrei farmi valere, essere piu "egoista" in senso buono, mettere me al primo posto. Ogni volta che guardobun film o una serie tv mi ritrovo in lacrime perche vorrei essere uno dei protagonisti (ieri sera è toccato con Harry potter)..lo so sembra una sciocchezza ma davvero, nel profondo, odio questa vita, il posto in cui vivo, mia madre, quella scuola, gli amici che non ho, la mia routine, l'incapacità di raggiungere ciò che voglio.
Un grande ringraziamento a chi ascolterà il mio sfogo,mi scuso nel caso ci siamo errori.
Buona serata

Angelica
Ultima modifica: Da .

Re: Ho bisogno di un aiuto 11/12/2017 18:59 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Benvenuta Angelica ,
ci ha molto colpito una tua frase " è il voler essere chi non sono": chi non ha mai pensato di voler essere il protagonista di un film? Tu, in particolare, chi vorresti essere?
Dalle tue parole traspare un velo di sconforto per quanto riguarda il percorso scolastico. Volevamo capire se la difficoltà nello studio che ci riporti, è iniziata quest'anno oppure era presente anche negli anni precedenti?
Per quanto riguarda il post maturità, hai provato a partecipare a qualche open day presente nelle università della tua città? A volte sono utili per schiarirci le idee.
Probabilmente lo stress e le incertezze presenti in questo periodo non ti lasciano dormire bene, più che abbastanza, hai provato a parlare con qualcuno di ciò che ci racconti? Magari potresti provare a rivolgerti allo sportello d'ascolto, se è presente nella tua scuola. Il potersi sfogare con chi è abituato ad ascoltare può essere di aiuto a gestire determinate difficoltà.
Ti aspettiamo,
un caloroso abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Ho bisogno di un aiuto 19/12/2017 17:53 #3

Grazie mille per aver risposto
Ultima modifica: Da .

Re: Ho bisogno di un aiuto 19/12/2017 17:53 #4

Grazie mille per aver risposto
Ultima modifica: Da .

Re: Ho bisogno di un aiuto 19/12/2017 17:57 #5

Dunque quanto riguarda chi mi piacerebbe essere non è facile rispondere..mi attirano le caratteristiche di vari personaggi: il coraggio di uno, l'intelligenza dell'altro, la sfrontatezza dell' altro ancora. Però mi rendo conto di preferire i personaggi più forti caratterialmente parlando,non sempre positivi,come Draco Malfoy in Harry Potter (il mio opposto). La scuola è sempre stata un problema, ma non tanto per le materie quanto più per le persone mediocri che le insegnano. Sono rivoltanti nel loro voler punire e mettere in difficoltà ragazzi seri e disposti a studiare materia ortiche come quelle classiche. Volendo aggiungere altri fattori che diaturbano il mio sonno sono quelli familiari (mia mamma mi ha chiamata T***a senza un motivo ben preciso), il fatto che balzo spesso dall'idea di aver sicurezza di me stessa a quella di non essere capace di fare nulla, il fatto che trovo spesso persone che non mi capiscono e tendo ad allontanarele rimanendo poi sola..
Ultima modifica: Da .

Re: Ho bisogno di un aiuto 20/12/2017 10:40 #6

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Angelica Che bel nome che hai! mi riporta alla memoria una serie di film degli anni 60 ambientati all'epoca del Re Sole in Francia, in cui la protagonista si chiamava Angelica. Una donna bellissima, interpretata da Michèle Mercier, molto dolce e femminile ma anche terribilmente forte e risoluta capace di dire di no persino al re! Quanti infiniti modelli ci hanno proposto i film da 50 anni a questa parte ! Venendo a te, anche tu sei dotata di tante sfaccettature ma probabilmente non riesci ancora ad apprezzarle tutte, in questo momento focalizzi prevalentemente quelle che ti mancano. In sintesi tu dici che, per prima cosa, vorresti essere più forte, capace di farti valere, in una parola più assertiva. Hai mai pensato che potresti fare un corso di assertività? Ci sono qualità che sono latenti in noi perchè non hanno avuto occasione di svilupparsi "naturalmente", ma questo non significa che ne siamo sprovvisti o ne dobbiamo rimanere sprovvisti per sempre! Non potresti intanto per farti un'idea, andare in una libreria un po' fornita soprattutto sul fronte psicologico (o in biblioteca) e leggere un libro su come sviluppare assertività, leadership? Esattamente come i muscoli andando in palestra o facendo sport, anche le doti interiori si possono allenare e sviluppare! Magari il corso potrebbe essere un progetto da fare partire in abbinata con l'università, che ne pensi? Tu ora sei giustamente concentrata e impegnata sulla fine di questo ultimo anno scolastico, e stai portando il peso di un lungo periodo in cui hai dovuto fare molta fatica e hai avuto poche soddisfazioni. Coraggio! Pensa, sei veramente agli sgoccioli: fra sei mesi la scuola sarà finita, a luglio darai gli esami e poi "buonanotte ai suonatori" in un batter d'occhio sarai un'universitaria, comincerai una fase di vita completamente diversa, con nuovi compagni, nuovi insegnanti, forse chissà anche una nuova città! Ci dispiace molto di sentire che i rapporti con la mamma sono tesi al punto tale che lei ti offende senza ragione, solo perché, come tu hai ben capito, il periodo è ancor più tragico per lei che per te... In tutti i casi questa cosa non è bella e certamente tua mamma se ne dispiace e se ne pente in cuor suo. Non avete più avuto occasione di riparlare di quell'episodio? Non pensi che in un momento di calma varrebbe la pena provare a dire alla mamma come ti ha fatto sentire quella parola pronunciata da lei così gratiutamente? Chiederle "mamma ti prego, non farlo più?" Come pensi reagirebbe lei se tu le facessi un ragionamento simile nel momento in cui è calma? Vedi Angelica, i cambiamenti succedono per piccoli passi, quello che saremo domani, come sarà la ns vita, dipende da quello che siamo disposti a fare oggi per cambiare. Dicono che la vita è un viaggio proprio per questo, perché è un continuo cambiamento, un continuo divenire, ogni giorno abbiamo la possibilità di sterzare se la direzione davanti a noi non è più soddisfacente. Un'ultima considerazione sulla scelta dell'università, aggiungendola a quella molto opportuna di frequentare qualche open day. Hai provato a partire dalla fine, cioè partire da dove ti piacerebbe vivere e che tipo di lavoro ti piacerebbe fare? Se vuoi rimanere a vivere vicino a casa o in Italia, se vuoi un lavoro stanziale, all'aperto o al chiuso, che faccia viaggiare o no, dipendente o in prorio? Capito questo bisogna poi confrontarsi con quello che offre oggi il mercato del lavoro in Italia, con la possibilità che ha la nostra famiglia di aiutarci o meno, tenendo conto delle preferenze o tendenze: quali potrebbero essere secondo te le facoltà che ti portano verso un lavoro che ha speranza di essere valorizzato qui nel nostro paese, rimanendo ad abitare vicino a casa? Il dentista, lo psicologo, l'avvocato o il medico non pongono il problema di andare all'estero! Se invece fossi aperta a diventare "Cittadina del mondo", quali diverse opportunità si aprirebbero? Che tipo di professionalità sono valorizzate oggi in Europa, America, Oriente, Emirati? Conviene essere realistici fin da adesso perché purtroppo lo sappiamo, oggi in Italia le professioni più interessanti, più professionali, più specialistiche, danno poche opportunità di inserimento ai giovani, mentre all'estero le opportunità ci sono ancora tutte. La ciliegina sulla torta sarebbe che quando hai individuato una professione che ti piace, tu cercassi qualcuno che conosci che ti può far fare un micro stage magari anche solo un giorno al lavoro con lui al fine di renderti conto della routine quotidiana dietro alla professione. Cosa fa davvero un giornalista dalla mattina alla sera, e un uomo di marketing, e un ingegnere? Ma tornando all'oggi, perché non approfittare del natale per fare due chiacchiere "core a core" con la mamma? Noi ti auguriamo di passare delle serene feste e di trovarti all'anno nuovo col cuore più leggero. Nel frattempo se avrei voglia di chiacchierare ci troverai sempre qua!
Ultima modifica: 20/12/2017 11:10 Da Volontario del Sorriso
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.