Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: ciao da Me, Messaggio importante che voglio condividere!!!

Re: ciao da Me, Messaggio importante che voglio condividere!!! 19/04/2017 23:04 #16

Cara karla, ho risposto con gioia al tuo post sulla religione e attendo tue notizie. Sono felice di averti letta qui è forse è meglio così, intendo che forse è meglio rimanere distanti perché se poi dobbiamo incontrarci ci incontreremo e ci riconosceremo.

Grazie, ripeto che non sono nessuno e la mia storia è quella che è, se è utile per qualcuno sono felice perché voglio che la gente capisca che anche se non vale nulla è una storia che ho voluto donare.

Notte cara amica mia
Ultima modifica: Da .

Re: ciao da Me, Messaggio importante che voglio condividere!!! 20/04/2017 14:44 #17

Carissima Polly,

regole del forum a parte, quale sarebbe il problema se il caso vorrà che un giorno tu ed io ci incontreremo davvero e ci riconosceremo? Sarebbe bellissimo poterti abbracciare e parlare con te. In ogni caso sono lieta di averti incontrata grazie al Sorriso e di averti come amica "di tastiera" in questo forum.

Ti ringrazio subito prima di andare sull'altro topic.
Ultima modifica: Da .

Re: ciao da Me, Messaggio importante che voglio condividere!!! 20/04/2017 21:11 #18

Ciao cara, ti scrivo dopo una lunga giornata di scuola, una giornata un po' nera che però una volontaria del sorriso ha fatto splendere (ciao volontaria )

Ti rispondo appena posso sulla religione, l'ho letta e sono felice ma poi ti spiego

Nessuno, il problema sarà trovarci! Si sarebbe bello incontrarsi e scambiarsi tutte le domande idee opinioni su questo mondo e sui nostri sogni. Grazie sorriso di avermi fatto trovare un'amica!!

A tra poco sull'altro topic <3
Ultima modifica: Da .

Re: ciao da Me, Messaggio importante che voglio condividere!!! 20/04/2017 23:59 #19

Mi dispiace Polly. Purtroppo le nostre vite a volte ci riservano giornate nere.
Abbi cura di te, mi risponderai quando avrai tempo e voglia. Hai già fatto tanto, davvero!

Ti abbraccio forte amica mia... e grazie Sorriso
Ultima modifica: Da .

Re: ciao da Me, Messaggio importante che voglio condividere!!! 21/04/2017 01:06 #20

Aggiungo: quando ho scritto prima non avevo compreso a cosa ti riferivi ma ora credo di avere intuito. Polly, sei davvero una bella persona, dimostri sempre una grande generosità e anche un grande coraggio nell'affrontare la vita e nel donare un po' di te stessa agli altri. Te lo dico con il cuore: forse oggi hai piantato un seme che un giorno germoglierà. Anche se ora non sembra e se tutto ciò ti è costato molto.

Un abbraccio ancora più forte, a presto...
Ultima modifica: Da .

Re: religione 23/04/2017 19:04 #21

Oggi ti ho pensata, ho incontrato un professore di lettere e filosofia e storia medievale dell'Università di Vercelli, durante una conferenza qui a Roma sulla storia romana, la caduta dell'impero e la nascita di Costantinopoli. Molto interessante ma ho passato la conferenza facendomi i film mentali e in ogni 20 enne che vedevo se ci vedevo te. Ma non ho avuto il coraggio di chiedere a nessuna de si chiamasse Carla xD sarebbe stato divertentissimo se tu fossi stata lì e io ti avessi riconosciuta.
Buon inizio settimana e a presto amica mia
Ultima modifica: Da .

Re: religione 28/04/2017 19:09 #22

Carissima Polly,

ti chiedo scusa se leggo solo adesso. Questa settimana è stata molto intensa per me e devo dire anche positiva per certi versi. E' bello che che tu mi abbia pensata ad una conferenza in cui fra i relatori c'era un professore della mia stessa università, mi hai commossa sai?
No, non ero fra i ventenni che hanno partecipato a questo evento dunque al massimo avresti potuto incontrare un'altra Carla (anche se non è un nome così comune), però non me.

Dunque sei rientrata in Italia da Stoccolma, cosa ti ha portata a una conferenza sulla storia romana? Fa parte dei tuoi studi? Chissà che in futuro magari sarà proprio l'ambiente universitario a farci incontrare

Se non ricordo male tu sei piuttosto alta (mi pare avessi scritto che sei 1,80, anche io cerco di immaginarti). Invece io - te lo dico così riuscirai a immaginarmi meglio - sono piccolina: 1,62. Ho occhi marroni e capelli castani lisci pettinati con la riga sul lato sinistro. A volte li porto raccolti.

Cara amica, ti auguro un bellissimo fine settimana e in bocca al lupo per le scelte importanti per la tua vita e il tuo futuro
Ultima modifica: Da .

Re: religione 29/04/2017 17:42 #23

Ciao amica mia, purtroppo non mi vengono caricate le notifiche di risposta quindi non so mai se mi hanno risposto o meno.

Peccato che non fossi tra le 20enni ma anche per fortuna perché se fossi stata lì per caso e non ti avessi riconosciuta ci sarei rimasta un po' male cioè non male ma avrei perso questa occasione.
No non fa parte dei miei studi ma mio zio è docente universitario di storia antica e di archeologia e ci aveva invitato ad una conferenza dove ha parlato lui in compagnia di questo professore. Ahahah si sarebbe bello incontrarci per caso in una di queste conferenze. Si io sono alta 180 cm più o meno, ho un caschetto castano rossastro quando batte il sole e la frangetta, gli occhi castani e gli occhiali, normale è una descrizione un po' generica ma sono io.

Buon fine settimana anche a te e se non ci sentiamo prima pure buon inizio settimana
Un grande abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: religione 30/04/2017 00:59 #24

Ciao Polly

Hai la fortuna di essere cresciuta in una famiglia molto stimolante dal punto di vista artistico-culturale: nonna cantante lirica, nonno esperto di opera, zio docente di storia antica e... chissà quant'altro ancora! E' molto bello questo

Sai che mi sono iscritta da poco ad un corso di teatro? L'ho fatto per provare a vincere la mia timidezza (eh si, sono una ragazza molto timida e se mai ci incontreremo mi potresti riconoscere da un dettaglio per me un po' imbarazzante: arrossisco facilmente ). Non ero sicura che mi ci sarei trovata bene, ma mi sono detta che era anzitutto importante provarci. E invece devo dire che fin da queste prime lezioni in cui gli istruttori ci hanno fatto lavorare in modi diversi sull'improvvisazione (buttandoci da subito "in scena") mi sono trovata benissimo e sono molto contenta di avere iniziato anche quest'esperienza. E questo a prescindere dagli effetti che avrà sulla mia timidezza.

Dunque ora sei tornata in Italia o sei già dovuta rientrare a Stoccolma? Hai già deciso dove sarà il tuo prossimo futuro? In ogni caso sono sicura che forte come sei farai la scelta giusta per te

Ti ringrazio per la descrizione, sto mettendo a fuoco anche la tua fisionomia

La cosa buffa sarebbe stata se ci fossimo davvero incrociate a Roma (è la tua città d'origine?) senza riconoscerci. Sarebbe stato un peccato no? Chissà che prima o poi... intanto sono felice di avere incontrato un'amica come te grazie al Sorriso Pensa, fino all'anno scorso ero terribilmente diffidente verso le altre ragazze e non riuscivo ad immaginare di poter stringere amicizie femminili poiché sono stata vittima di bullismo (principale causa dei problemi con la bulimia, ormai superati) in particolare da parte di alcune compagne che mi avevano eletta a loro bersaglio e che purtroppo avevano una certa influenza sul resto della classe, il tutto nell'indifferenza (anche vigliaccamente complice) dei professori. Quest'anno all'università sono riuscita a vincere questa diffidenza quando ho compreso che nessuno (e nessuna) aveva pregiudizi verso di me così oltre all'amore (quando meno me l'aspettavo) ho trovato un paio di buone amiche... e adesso ho anche una fantastica amica di tastiera come te, cara Polly!

Ti abbraccio amica mia e auguro anche a te uno splendido inizio di settimana.
A presto!
Ultima modifica: Da .

Re: religione 30/04/2017 06:47 #25

Ciao cara amica mia,
Sarà ma non vedo tutta questa differenza da altre famiglie, ognuna ha punti e debolezze e se anche la mia avesse la fortuna di essere stimolanti dal punto di vista artistico-culturale ha il problema di essere fredda e debole nelle relazioni è piena di violenze e divorzi, si tra i miei molteplici zii e nonni non c'è chi sia rimasto insieme. Io infatti non credo nell'amore e il mio grande senso di amore lo sfogo nelle passioni, sport,teatro e scoutismo in passato pretendevo amore dagli altri perché avevo sempre avuto questa mancanza. Sono tipo i gatti, coccolami ma non troppo vicino xD

Che bello che fai teatro spero che ti porti tanto come ha portato a me.

Non lo so ultimamente non sto di nuovo molto bene sono a disagio con il mondo e con me stessa mi sento inutile e sto di nuovo avendo delle difficoltà alimentari, a mia madre non vado bene così e rimanere salda nelle mie decisioni è dura. Devo convincermi di tutto quello che ho detto in diversi post, sono preziosa valgo tanto e tutte queste cose qui. Non so cosa farò in futuro ma non mi sento a mio agio e all'altezza. E se non mi prendessero in quella scuola ma cambiassero idea? Se non riuscissi ad ambientarmi? Temo la solitudine qui ho finalmente degli amici.. e anche il una cara amica di tastiera! Grazie Sorriso!!

Un grande abbraccio cara amica e a presto!
Ultima modifica: Da .

Re: religione 30/04/2017 12:19 #26

Ciao Pacca e buona domenica

Ho già letto anche il tuo post nell'altro thread ma ti rispondo qui per le cose più personali. Prima di tutto però voglio chiederti scusa se mi sono "allargata" a parlare della tua famiglia toccando un tasto dolente per te. Spesso siamo incuriositi dalle situazioni diverse dalla nostra, specie se questa non ci soddisfa molto ed io ho fatto proprio questo errore. Il fatto è che non solo la "famiglia del Mulino Bianco" non esiste ma che le famiglie nella realtà spesso sono profondamente diverse da quella, ognuna a suo modo problematiche. Sai, nella mia famiglia non ci sono state violenze ma tanta, troppa freddezza si. E credimi, è una cosa di cui ho sempre sofferto. Mi riferisco soprattutto a mio padre che per me non è mai stato un vero papà. I miei genitori (come i tuoi, se non ricordo male) si sono separati quando avevo solo 5 anni ma già prima mio papà era molto assente, tanto che non ho ricordi dei miei genitori come una vera coppia. Il papà ha poi formato una nuova famiglia con la sua compagna da cui ha avuto due figli: la mia sorellina di 12 anni e il mio fratellino di 8. Purtroppo con mio papà c'è sempre stata una grande freddezza, non andiamo oltre i convenevoli e da sempre ci incontriamo (raramente) in occasioni che definirei "burocratiche" e i nostri rapporti non sono mai andati oltre i convenevoli.

Ho voluto scrivere proprio "fratellino" e "sorellina" anche se fino ad ora non ero mai riuscita a considerarli veramente tali perché ci vediamo quando vado dal papà ma non avevamo nessun reale rapporto oltre la semplice conoscenza, anche perché vedendoci così raramente e data la differenza di età non c'era mai stato il modo di approfondire (altre cosa che mi ha sempre fatto un grande dispiacere che non sono mai riuscita a far comprendere al papà). In questi ultimissimi tempi però qualcosa è cambiato. Penso che principalmente sia cambiato il mio atteggiamento verso la vita, non voglio più essere passiva. Come ho scritto in un altro thread nell'ultimo incontro a Pasqua ho trovato per la prima volta una complicità, una sensazione di "sorellanza" con la mia sorellina, ci siamo scambiate i numeri di cellulare e stiamo organizzando per incontrarci ancora presto, ma perché lo desideriamo noi, non più solo perché lo decide il papà. Lei ormai è una ragazzina, mi pare anche matura per la sua età e con la sua personalità ma spero di approfondire il rapporto anche col fratellino. Ho capito che devo smettere di dispiacermi per ciò che vorrei fosse ma non è e invece devo attivarmi in prima persona e lottare per gli obiettivi che penso di poter raggiungere, anche nella famiglia. Con i fratellini penso di poter recuperare (anzi, conquistare) un rapporto. Col papà non lo credo possibile e forse nemmeno lo desidero più.

Diversa è la situazione rispetto a mia mamma che per me è stata fino ad ora tutto: tutta la mia famiglia, tutti i miei affetti, un sostituto delle amicizie che non avevo, l'unica persona con cui avessi rapporti davvero profondi. L'ambiente scolastico per me è stato un inferno e come sai sono stata anch'io vittima di bullismo. E' stata mia mamma che ha preso in mano la situazione quando ho sofferto di bulimia, ha trovato la brava psicologa che mi ha seguita e mi ha persuasa a fidarmi di lei. Insomma, è stata determinante per farmi superare la fase più acuta dei miei problemi con me stessa e con gli altri. Da quest'anno, abbandonato finalmente quell'ambiente scolastico e con l'inizio dell'università (che pure all'inizio mi spaventava molto) ho scoperto di potere stabilire relazioni sane con altre persone e ho iniziato a prendere maggiore coscienza di me stessa, mettendo a fuoco il fatto che anche il rapporto con mia mamma non può continuare ad essere così "esclusivo" al punto di annullarmi e delegare a lei tutti i miei pensieri e le mie convinzioni (come circa la religione, come ben sai) ma la nostra relazione va ridefinita profondamente come è giusto per una ragazza di 20 anni che vuole finalmente "diventare adulta". In questo il Sorriso mi sta aiutando moltissimo, anche più di quel che avrei immaginato. A mia mamma voglio immensamente bene ma io e lei non siamo la stessa persona. Per questo ha un valore enorme per me essere riuscita ad essere sincera con lei chiarendo la mia posizione verso la Bibbia e la religione. Sono riuscita a dirle del cammino che ho intrapreso perché mi sento attratta da questo universo appena scoperto, anche se so che lei non può capirmi fino in fondo e anzi è perplessa. Ma credo e spero che rispetterà profondamente le mie scelte. Di questo oltre al mio ragazzo devo dire un GRAZIE enorme anche a te cara amica mia, perché mi sei stata di grande ispirazione.

Cara Pacca, sei preziosa e vali molto, davvero. Il mondo ha bisogno di te, devi essere certa di questo. Ho come l'impressione che tu tenda a sottovalutarti troppo: non dai la giusta importanza alle cose belle e importanti che realizzi e, al contrario (ma credimi, ti capisco perché conosco la situazione), ti lasci sopraffare dalla paura di non essere adeguata alle situazioni che ti si presentano. Ti prego, non lasciarti precipitare in questo circolo vizioso che conosco anche troppo bene. Per la tua salute cerca di continuare ad alimentarti in modo equilibrato, anche se non ne hai lo stimolo. Ma questo è solo l'effetto e non la causa: prima di tutto devi essere convinta che in te stessa hai già la forza per superare le tue insicurezze con le grandi qualità umane che possiedi. Se c'è una cosa che molto modestamente mi sento di dirti dalle mie ultime esperienze e conquiste personali che penso di aver raggiunto, questa è: non avere aspettative troppo grandi dalle cose ma cerca di viverle intensamente per ciò che ti possono dare. Per me l'iscrizione al forum del Sorriso è stato il primo passo in questo senso (e ne ho ricavato molto più di ciò che mi sarei aspettata) e anche la frequenza al corso di teatro che pure all'inizio mi spaventava un po' ma da cui sto ricavando solo belle sensazioni, anche umane e questo è già un bellissimo risultato. Altre cose nuove della mia vita non le sto vivendo ancora con l'atteggiamento giusto, lo so, c'è sempre tanta strada da fare ma sono fiduciosa e determinata a migliorare e a maggior ragione lo devi essere anche tu

Ultima cosa ma molto importante: dici di non credere nell'amore. Capisco quanto possano condizionare le situazioni vissute in famiglia ma credimi, la cosa che ha cambiato di più la mia vita (e da cui è venuta anche la motivazione a mettermi in cammino per migliorare il mio modo di stare nel mondo) è stata aver trovato l'amore di un ragazzo con cui esiste un livello di sintonia profondo di cui non avrei immaginato l'esistenza prima di sperimentarlo. Non ho cercato l'amore ed era l'ultimo dei miei problemi, non ci pensavo proprio ma è successo quando meno me lo aspettavo. Non chiudere la porta all'amore, è una cosa bellissima se succede con la persona giusta, credimi. E sarà la persona da cui ti farai anche coccolare da vicino! Ma se ti chiudi per principio, per presa di posizione, non riuscirai a sentire e raccogliere i sentimenti della persona che ti può donare tanto di sé, sinceramente. Non voglio dare lezioni, cara Pacca. Ti parlo col cuore in mano in base alla mia esperienza personale, consapevole di quanto è ancora incasinata la mia vita, di quanto devo ancora chiarire dentro me stessa e di quanta faticosa strada devo ancora fare... ma forse per la prima volta nella mia vita mi sento fiduciosa e curiosa per cosa mi riserverà questa strada da qui in poi.


Ti abbraccio forte cara amica mia, ti voglio bene <3
Ultima modifica: Da .

Re: religione 01/05/2017 09:24 #27

Ciao carissima, buon inizio settimana!

Tranquillissima non fa male ma è presente. Li ho perdonati, so che non è colpa mia ed è tutto passato ma non vedo amore tra me e un ragazzo, c'è una persona nella mia vita che effettivamente è la persona più dolce, per bene, disponibile,seria,affettuosa, che ascolta, ti sopporta e ti supporta ma non sono interessata lo considero solo un amico, non so amare non saprei ricambiare, non saprei stargli vicino, non saprei sopportare e supportare, ho bisogno della conferma costante che non sia invano che tutto non è invano che i miei sforzi non lo sono, non avrei la forza di portare avanti da sola una relazione fin troppe cose devo portare avanti da sola.

Io mio padre ho imparato a conoscerlo a 12 anni quando per me è iniziato il via vai e le lunghe degenze in ospedale, mamma non poteva stare con me in ospedale per questioni lavorative e non potevo stare sola perché non ero maggiorenne quindi mi ricordo le serate trascorse a "presentarsi". Una volta quando mi svegliai da una gastroscopia fatta pre operazione dopo un digiuno e lassativi di 4 giorno, mio padre si presenta con della pizza ed una Coca-Cola. Inutile dire che sono stata male quella sera dopo il digiuno e tutto ma almeno stavamo insieme.
Mio padre è un cretino e non un buon padre, non un padre modello ma è un buon amico.

Anche il ho una sorellina che ha come padre però il compagno di mia madre, ma vivendoci insieme è tutta un'altra cosa poi lei è piccola ha 4 anni.

La mia mamma non te ne so parlare, è una brava donna, lavora molto e ha sempre lavorato tanto per garantirci un futuro. È stata assente negli anni, sono cresciuta in fretta e con mia sorella di 2 anni più piccola(a 6 anni facevamo la spesa da sole e facevamo i via vai tra casa e neglzio perché i pacchi pesavano). Non posso dirle che grazie. È stata dura e difficile ma siamo umani e tutti sbagliamo, non era sua intenzione stare male davanti a noi. Mi ricordo quando svenne e io avevo 8 anni perché non mangiava adeguatamente. Poi è andata sempre meglio ma il danno era fatto, qualche anno dopo avrei fatto anche io così, a 15 pensai al suicidio, a 16 ci provai, a 17 pesavo 48 come a 18 e a 19 e mezzo mi sono ripresa riprendendo la mia vita in mano. Sempre contrastata da mia madre ma lei sempre presente non mi aveva mai abbandonata.

Mi sottovaluto? Probabile, ma è alimentata dal fatto che sono vista troppo brava e quindi con la pressione addosso perché l'asticella che ti pongono è troppo in alto (o l'asticella che ti poni tu) o incapace quindi fanno emergere ed innalzano le qualità di altre ragazze paragonandoti a lei. Una mela viene paragonata ad una pera, la mela arriverà a desiderare di essere pera dimenticandosi il fatto che nella macedonia la mela ci deve stare e non ci può stare solo la pera.
Poi a dir la verità la pera è un frutto che non mi piace ma quello è un altro discorso xD
Grazie dei tanti consigli, sono preziosi,e vedrò di ascoltarli.
Ti aggiorno rassicurandoti che sto mangiando come una persona normale. Senza lo stimolo della fame e soltanto perché devo ma sto mangiando e non mi faccio problemi anche se per mia mamma sto ingrassando troppo. Voglio vedere dove 56/57kg sono troppi per una ragazza della mia altezza... mah facesse lei lei ha ancora dei problemi ma non lo vede e non li affronta.

Un grande abbraccio amica mia e a presto!
Ps: oggi ho teatro per tipo 5h, ti penserò
Ciaooo
Ultima modifica: Da .

Re: religione 05/05/2017 19:05 #28

Ciao amica mia,

ti chiedo scusa se ti rispondo solo adesso, è già passata la settimana e per me è stata una settimana densa di impegni. Non me ne lamento, anzi mi piace aver sempre qualcosa da fare e tenermi occupata però... alla fine la settimana è volata e ora sono anche "un po' stanchina"

E tu cara Pacca come stai? Come ti va la vita in questo periodo?

Mi hai ringraziata per i "tanti consigli". Anche se mi fa piacere che tu li ritenga "preziosi" vorrei invitarti a non considerarli consigli. Non sono nessuno per dare consigli di vita, specialmente a una persona come te, una ragazza che ha superato con coraggio tante e tante difficoltà familiari, caratteriali e di salute. Anzi, come ho scritto più volte, sei tu con la tua forza, la tua generosità (e non ultima la tua Fede) ad essermi di ispirazione: te ne sono grata! Ciò che posso darti non sono "consigli" ma "opinioni" date col cuore e con sincerità ma sempre opinabili. E poi posso parlarti molto modestamente della mia esperienza di vita (dei lati belli e di quelli più tristi e oscuri) come è giusto e bello fare tra amiche, perché il confronto delle reciproche esperienze può sempre rivelarsi molto fruttuoso e, in ogni caso, serve a conoscersi un po' di più.

Ti ringrazio per aver condiviso anche aspetti anche molto dolorosi e drammatici del tuo passato. Ci vuole coraggio a parlarne ma penso che trovare questo coraggio (vale per te ma anche per me) sia già di per sé un passo importante nella direzione giusta perché significa averne preso coscienza e avere riflettuto (oppure nel mio caso anche solo iniziato a riflettere) sul nostro ruolo all'interno delle dinamiche della nostra vita: diventare sempre più soggetti attivi e non più oggetti passivi.

Te lo ripeto ancora: sei una ragazza forte, una persona splendida e generosa. Devi essere serena su questo (non è un consiglio ma è quello che penso e ne sono sempre più convinta) senza più lasciarti influenzare dalle aspettative su di te. In un certo senso è buffo: in questo mondo se non sei all'altezza ti viene fatta pesare la tua inadeguatezza alla situazione; invece più sei brava più si alza l'asticella delle aspettative su di te, così il risultato è sempre il medesimo, farti soffrire sempre e comunque un senso di inadeguatezza. Più mi guardo attorno e più mi rendo conto che questa è la regola perversa che stritola tante persone, che crea un immenso disagio. E questo è un altro dei motivi per cui sono attratta dai Vangeli e dalla parola di Gesù Cristo, così "in controtendenza" rispetto alla società - troppo spesso spietata - in cui viviamo perché ogni essere umano ha valore, nessuno è uno "scarto" (sapessi quanto spesso mi sono sentita uno scarto senza valore...). Ricordiamolo sempre: non dobbiamo lasciarci stritolare dalla pressione sociale (o familiare), penso che noi dobbiamo essere (o diventare sempre più) soggetti attivi, coscienti di fare ciò che possiamo (chi meglio, chi meno bene) con onestà.

Mi raccomando cara Pacca, continua a volerti bene e a curare l'alimentazione a prescindere dallo stimolo a mangiare (ecco, questo non è un consiglio, è proprio un'ingiunzione! ) e in bocca al lupo per tutto, anche per il teatro!!! A proposito, posso dirti che mi piace sempre di più, sono contentissima di partecipare al corso a cui mi sono iscritta ma tieni sempre presente che sono solo una principiante che si avvicina solo adesso alla recitazione senza alcuna pretesa. Però non avrei immaginato che mi prendesse così tanto. Sai, anche io ho pensato a te l'ultima volta che sono stata al corso. Poi stiamo iniziando a passare al copione, dopo il lavoro sull'improvvisazione e poi seguendo un canovaccio. Mi sono ricordata che tu avevi scritto di avere un metodo tutto tuo per memorizzare la parte.


Un bel sorriso per te e un grandissimo abbraccio!
A presto.
Ultima modifica: Da .

Re: religione 08/05/2017 09:01 #29

Ciao carissima! Come ti è andata questa settimana? Il tempo di rispondere che ne è passata un'altra.

La mia vita va molto bene, sono felice serena, pochi alti e bassi, mi sono ripresa.
Tranquilla il mio passato non mi fa male non brucia più, li ho perdonati e poi se non avessi avuto queste prove non sarei diventata quella che sono e se non fossi stata provata non sarei ora qui a condividere le mie esperienze positive di riuscita e le mie vittorie. Ci stavo pensando di giorni fa. Ringrazio Dio per aver avuto l'opportunità di avere dei problemi e di aver avuto una mano a superarli. Se non fossi caduta non mi sarei mai accorta di cosa mi stavo perdendo quando vivevo quando stavo in piedi. Ora che sto di nuovo in piedi in piedi rimango e rimango aggrappata alla fede.

La mia alimentazione va bene, ieri secondo giorno di ciclo tra gonfiore e dolori, mi sono guardata allo specchio e non mi sono odiata, mi amavo, mi sono messa un vestito lungo comodo, mi sono sistemata e sono uscita per andare a teatro. Anche io sono una principiante nel mondo del teatro ma lo amo comunque tantissimo.
Io ormai sto verso la fine, il copione ormai l'ho dovuto plastificare perché me lo sto portando in giro nei posti più svariati, dal letto la sera, in cucina, in bagno al posto del telefono e del libro, quando lavoro, quando esco con il cane, quando esco con gli amici che hanno voglia e tempo di sentirmi provare.

Io per la memorizzazione faccio così: io ho tanti monologhi lunghi per esempio ed ad ogni virgola, punto, congiunzione metto una stanghetta / di separazione e imparo le battute a piccole frasi cerchiando le parole che sono più difficili o le parole come avverbi che mi danno ordine alle frasi o quelle parole dove ti blocchi sempre.
Se così non la imparo come mi è successo mi faccio degli schemi mentali ad immagine con sequenze di oggetti che mi aiutano a ricordare quello che dico o sennò uso dei rafforzativi tra le parole che mi aiutano a sottolineare il concetto. Prova ma non davanti allo specchio, ma fatti aiutare da un amica o qualcuno come un parente e ripeti le battute sempre sempre così arriverai a conoscere bene il copione e potrai giocare molto di più con il tuo personaggio e le azioni in scena. Che personaggio fai? Lo conosci? Ti riconosci nel tuo personaggio?
Io si molto, ragazza complessata, che si strugge d'amore per uno che non ricambia, vittima e con pochissima autostima, una proprio matta matta ahahah, sono un po' io

Un grande abbraccio! E spero di sentirti presto <3
Ultima modifica: Da .

Re: religione 12/05/2017 18:57 #30

Carissima Pacca, rieccomi qua

...e un'altra settimana piena di impegni è già passata! Come ti sta andando la vita? Spero che ti stia continuando a scorrere con la serenità che sprizza dal tuo ultimo messaggio. Che bello leggere che ti sei ripresa e che stai di nuovo bene

Ho scritto "serenità" ma vorrei aggiungere anche la parola "saggezza" perché è ciò che lasci trasparire quando scrivi del tuo passato. Mi piace tantissimo la tua constatazione: "se non avessi avuto queste prove non sarei diventata quella che sono e se non fossi stata provata non sarei ora qui a condividere le mie esperienze positive di riuscita e le mie vittorie [...] Ringrazio Dio per aver avuto l'opportunità di avere dei problemi e di aver avuto una mano a superarli. Se non fossi caduta non mi sarei mai accorta di cosa mi stavo perdendo quando vivevo quando stavo in piedi."

Mi hai fatto guardare anche alle cose più brutte del passato da un punto di vista che spero possa aiutare d'ora in poi anche me a voltarmi indietro con più serenità: noi siamo quello che siamo per tutto il nostro vissuto, sia per le belle esperienze quanto per le prove difficili che ci sono toccate. Senza queste ultime non saremmo noi stesse, non avremmo forgiato il nostro carattere per ciò che è ora (sta a noi adesso volgere il nostro bagaglio di esperienze, anche quelle più brutte e traumatiche, in senso positivo e costruttivo). Per tornare alla tua metafora che a me piace tanto, dalle tue parole si vede che hai già strizzato per bene il panno. Per quanto mi riguarda sto provando a fare altrettanto.

E' bello che tu sia riuscita a PERDONARE anche chi ti ha fatto del male. Il concetto del Perdono è illuminante, è un'altra marcia in più che la Fede ti ha donato assieme alla serenità e alla saggezza che ne derivano. Onestamente posso dirti che invece io non sono ancora arrivata a questo traguardo. Non riesco a guardare in modo sereno alle persone che mi hanno fatto male negli anni del liceo, alle compagne che mi hanno bullizzata, ai professori colpevolmente indifferenti. E non riesco nemmeno ad accettare serenamente un padre che per me non è mai stato un vero Papà e che probabilmente non lo sarà mai, anche se capisco che lui non se ne rende nemmeno conto, non ci arriva proprio. Non so se esiste un corrispettivo laico del Perdono però spero di poterci arrivare piano piano anch'io, strizzando il panno con umiltà.

Ti ringrazio tanto per i suggerimenti che mi hai dato per la memorizzazione del copione. Il tuo metodo mi sembra brillante, ne farò tesoro! Ho iniziato usando l'evidenziatore in modo rudimentale per memorizzare meglio alcuni passaggi chiave del testo ma il tuo sistema mi sembra molto più efficace: capisco perché mi avevi raccontato che anche i tuoi compagni lo avevano adottato

Hai ragione quando dici che conoscendo bene il copione puoi riuscire a giocare meglio col tuo personaggio in scena. Lo sto constatando quando ci troviamo al corso e facciamo le prove via via dei vari pezzi dello spettacolo. Se conosci già bene le battute hai la mente abbastanza libera per concentrarti sull'espressività dei gesti e della voce: è una grande soddisfazione capire che ci stai riuscendo

Anch'io non provo mai davanti allo specchio (la sola idea mi intimidisce). Spesso mi faccio aiutare dal mio ragazzo a ripassare la parte. Lo fa volentieri e si diverte con me però mi dice che ho un coraggio da leone ad andare in scena, lui non se la sentirebbe. Peccato, alla fine mi è sembrato molto più facile di quel che pensavo. Alludo ovviamente allo stare a mio agio in scena, non al risultato... di certo non pretendo di essere una brava attrice ma posso dire che mi diverto e mi piace molto e questa è la cosa davvero importante.

La parte che mi è stata assegnata non mi assomiglia per niente. Lo spettacolo per il saggio finale è stato scritto dai nostri istruttori appositamente per noi, per dare a tutti una adeguata possibilità di espressione. Ci è stato chiesto cosa ci sarebbe piaciuto interpretare: se preferivamo essere in scena qualcosa di simile o di diverso dal tipo di persona che ci sentiamo di essere. Non ho avuto dubbi: ho scelto di essere una persona completamente diversa da ciò che sono nella realtà per cui non trovo nulla di me nel mio personaggio ma il bello è proprio che devo cercare di immedesimarmi in un'altra che non ha nulla di me.

Devi sapere che mi sono iscritta al corso con l'idea che forse avrei trovato giovamento dalla recitazione nel far fronte alla mia enorme timidezza che spesso mi condiziona negativamente nelle relazioni interpersonali perché ne sono sopraffatta. Immedesimarmi in un'altra persona mi rende più semplice "esorcizzare" la timidezza in scena. E infatti ho constatato che quando recito non arrossisco (viceversa, come spesso nella vita reale, mi capita di diventare paonazza nel parlare con gli istruttori). E così nello spettacolo finale interpreterò una arcigna e meschina capoufficio. Frustrata, vendicativa e incline al sopruso, di conseguenza detestata da tutti i suoi sottoposti. Anche il mio personaggio è una "proprio matta" ma (per fortuna) non ha nulla di me! Se non saremo troppo incapaci nel recitarlo sarà uno spettacolo carino, si ride parecchio per certe situazioni e nelle prove ci stiamo divertendo tantissimo. Posso immaginare che al saggio ci sarà più tensione che nelle prove (saremo davanti a un pubblico vero benché fatto di nostri amici e parenti) e forse l'emozione giocherà qualche brutto scherzo... chissà, per saperlo bisogna provarci


A presto cara amica mia, ricambio un grandissimo abbraccio!
Ultima modifica: Da .
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.