Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: ciao da Me, Messaggio importante che voglio condividere!!!

Re: religione 04/11/2017 08:17 #91

Dopo una settimana stressante è molto lunga e intensa (credevo che sarebbe stata una settimana leggera ma sono finita a lavorare con 13 bambini e sola per la maggior parte del tempo) dove giovedì sono crollata piangendo implorando pietà di darmi un giorno di pausa causa anche febbre, ora sto meglio, mi sono riposata per 2 giorni ed è stato bellissimo. Sono ancora felice e serena anche dopo questa settimana (meno male che è passata).

Oggi a casa c’è un altro ritiro ma non pertecipo non è per me è per le numerarie dell’Opus Dei con cui vivo e poi io ne ho fatto uno la settimana scorsa.
Oggi vedo Nonna, andiamo al cimitero ad accendere le candele sulla tomba dei parenti. Passiamo un po’ di tempo insieme che era tanto che non lo facevamo. Sono felice anche grazie a mia madre che mi sopporta e supporta la sera prima di dormire quando sono più propensa allo sconforto dopo la giornata lunga.
Questa settimana non ho dormito bene la notte anzi due notti posso dire di aver dormito molto poco causa ansie.

Vi abbraccio e vado a fare colazione prima che arrivi tutta la gente del ritiro
Ultima modifica: Da .

Re: religione 07/11/2017 16:58 #92

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Polly

Che bello che tu abbia passato del tempo con tua nonna! Andate ben d'accordo?
È anche bello sentirti dire che tua madre ti rincuora nei momenti difficili

Come mai le ansie disturbavano il tuo sonno? Che tipo di ansie?

Ora come va con i bambini? Stai riuscendo un po' a contenerli meglio?

A presto Polly!
Ti mandiamo un abbraccio e tanti sorrisi
Ultima modifica: Da .

Re: religione 08/11/2017 16:43 #93

Ciao volontari
Qui tutto bene. Sono stata bene con la nonna quella sera e di ultimamente andiamo d’accordo! Sono felice che Nonna sia una donna impegnata e che non abbia bisogno di me almeno così si svaga e non passa le giornate in casa anche se mi ha confessato di annoiarsi e di voler tornare al tempo in cui lavorava per avere un contatto con delle persone e poter parlare di qualcosa.
Mamma è fantastica mi sostiene molto anche se questa settimana mi ha lasciata molto andare, ha allentato la corda quando la trndevonper avvicinarmi e dipendere da lei. Ha fatto bene mi rimane comunque vicina.

Le ansie ormai in queste sue ultime settimane mi hanno tormentato non dormo bene la notte e il fatto di avere la febbre alta non aiuta visto che la febbre mi crea ansie. La mia ansia è causata da porte stress, me sono consapevole, da tanto lavoro che vorrei fare ma che non so fare per i miei limiti... in poche parole la solita cosa... nulla di nuovo. Ora sto meglio domani torno a lavoro. Manco da lunedì e la settimana prima sono stata via giovedì e venerdì facendomi il fine settimana lungo. Molto piacevole ma vissuto con stress per il lunedì che poi mi ha portato all’aumento di febbre.

Questa notte è successo un casino con l’ansia. Come sapete sto in uno studentato e questa notte avevo la febbre alta oltre al mio solito panico mi si aggiunge il panico del fatto che il termometro si rompe e mi impedisce di vedere quanta febbre ho e di prendere la dose adeguata di medicina (stupidate tecnologia). Decido comunque di prendere la dose standard di medicina ma non mi tranquillizzo, mi sento bollente, l’ansia sale, poi il terrore dove tremi tutta fino a quasi svenire dallo stress dove non hai controllo del tuo corpo che ha sonno ma tu sei uno stato adfemalinico mrntalmente.
Mi trascino alla camera di una amica alle 02.20 di notte chiedendo un termometro. Lei vedendo il mio stato ansioso mi chiede se voglio rimanere a dormire con lei e accetto pur di non stare sola(ha il letto ad una piazza e mezzo).Passo una mezz’ora a piangere in silenzio, a chiedere scusa e a dire grazie e a tremare con lei che mi tiene le mani e cerca di tranquillizzarmi. Lei si addormenta e io decido di tranquillizzarmi per una buona volta così da non darle fastidio. Non chiudo occhio e rimango in uno stato di ansia e veglia meno evidente fino alle 04.20 dove dopo essere andata a fare pipì due volte e a bere una vedo al sonno e dormo fino alle 05.26dove ale 06.00 decido di tornare in camera mia dove avevo casualmente lasciato porta aperta e luce accesa sperando che nessuno avesse visto che non fossi in stanza ma in giro di notte. Mi metto a disegnare e alle 7 scendo a prendermi la colazione non sapendo più se sono più stanca o affamata. Alle 7.30 arriva una ragazza che ha letto il mio messaggio delle 02.20 sul gruppo residenza di whatsapp dove chiedo aiuto ed un termometro e mi porta un termometro, alle 8 pure e alle 8.30 arriva la mia amica che mi ha salvata stanotte e mi chiede come sto e mi consiglia di trovarmi un buon medico per il sostegno psicologico che non posso vivere così. Non è la prima volta in queste sue settimane che mi sveglio con il panico la notte.
Si ho problemi di ansia lo so sono tesa e stressata... sono complessata ma non riesco a gestire le mie ansie che mi perseguitano dal 2012.
È tanto il lavoro a scuola, hanno bisogno di me, devo fare tante cose forse troppe e a volte sono esausta. Mi esaurisco perché do tutta me stessa nelle cose che faccio fino allo sfinimento.
È un mio problema. Pensare agli altri prima che a me.

Non sono i bimbi il problema ma il peso della conoscenza, del programma che deve essere svolto che è tanto che non si riesce a stare dietro, non ho tempo di organizzare le attività e le cose e faccio le cose male e all’ultimo momento e poi le devo tifare. Non faccio le cose che vorrei fare. Ahahah non parlo solo del fatto che vorrei potermi sdoppiare per essere allo stesso momento con ogni bambino e dargli l’amore e l’aiuto che ha bisogno, vorrei potermi dedicare di più al lavoro individuale e non solo lavori di gruppo che i bimbi di confrontano e non è salutare avengo ognuno i suoi problemi e le sue potenzialità.
Anche il fatto delle lingue mi stanca molto mentalmente, parlo al giorno 4 lingue alcune volte anche nella stessa frase usano più lingue o rispondono in una lingua differente dalla domanda. Vivo in uno studentato dove non parlano svedesi alcune studentesse quindi si privilegia l’inglese ma alcune parlano male l’inglese e preferiscono parlare spagnolo. Io sono nei guai perché parlo tutte e 2 le lingue più l’italiano e lo svedese e la lingua dei segni italiana. Sto studiando arabo per poter comunicare con 2 bambini a scuola e a scuola un bambino mi parla in portoghese quando è stanco perché non gli escono le parole in svedese.
Bastaaaaaaa. Si sono poliglotta a quanto pare ma la cosa mi sfinisce mentalmente.

A presto volontari
Ultima modifica: Da .

Re: religione 15/11/2017 16:29 #94

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
carissima
di ci non sentire di fare abbastanza per i bambini ma da quello che racconti ci sembra che fai moltissimo.
Dell'episodio della notte in cui sei stata male possiamo dire che vivi in un contesto dove puoi chiedere aiuto ... e anche a notte fonda trovi qualcuno che ti ti accoglie nel letto e in qualche modo ti fa sentire meno sola. La chat dello studentato è uno strumento davvero utile.

Come giudichi il comportamento di queste "coinquiline"?
ti sono abbastanza vicine o vorresti poter contare di più su di loro?
Come giudichi il consiglio che l' amica che ti ha ospitato ti ha dato la mattina seguente?

Per quanto riguarda il tuo lavoro con i bambini e le responsabilità che senti di avere con loro... ti chiedo:
ti sei confrontata con qualcuno che svolge il tuo stesso lavoro?
loro come si comportano, come si sentono con questo problema della responsabilità e delle lingue?
Ti aspettiamo
Ultima modifica: Da .

Re: religione 15/11/2017 20:44 #95

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
carissima
di ci non sentire di fare abbastanza per i bambini ma da quello che racconti ci sembra che fai moltissimo.
Dell'episodio della notte in cui sei stata male possiamo dire che vivi in un contesto dove puoi chiedere aiuto ... e anche a notte fonda trovi qualcuno che ti ti accoglie nel letto e in qualche modo ti fa sentire meno sola. La chat dello studentato è uno strumento davvero utile.

Come giudichi il comportamento di queste "coinquiline"?
ti sono abbastanza vicine o vorresti poter contare di più su di loro?
Come giudichi il consiglio che l' amica che ti ha ospitato ti ha dato la mattina seguente?

Per quanto riguarda il tuo lavoro con i bambini e le responsabilità che senti di avere con loro... ti chiedo:
ti sei confrontata con qualcuno che svolge il tuo stesso lavoro?
loro come si comportano, come si sentono con questo problema della responsabilità e delle lingue?
Ti aspettiamo
Ultima modifica: Da .

Re: religione 18/11/2017 08:20 #96

Ciao volontari, Eccomi. Si forse faccio tanto e a volte troppo. Avete ragione. Ma ci tengo molto al mio lavoro e soprattutto ai bambini che mi sono stati affidati. Questa settimana mi sono dedicata a sforzarmi di fare il giusto senza eccedere. A proposito della notte in notte in cui sono stata male... si ho delle “coinquiline” fantastiche che mi sopportano in ogni momento, vivendo sotto lo stesso tetto ormai condividiamo tutto! Gioie, dolori, desideri, pettegolezzi, facciamo viaggi, usciamo. Ci conosciamo da massimo 3 mesi e mezzo e abbiamo già legato molto. Sono tutte mie coetanee al massimo di 2 anni più grandi, tranne una che ha 16 anni. Non ho mai avuto delle amiche o meglio un gruppo di amiche con cui mi riunivo, con cui poter parlare e passare del tempo. Sono felice di stare in questo studentato, non sarei mai riuscita a vivere da sola tutto ad un botto (subito). Loro fanno già tanto per me. Mamma mia quanto sono preziose e nemmeno lo sanno. Il il consiglio della mia amica era sincero e detto perché si preoccupa per me visto che sa che non dormo molto la notte. Riducendo lo stress dovrei dormire di più. A lavoro sono tutte esauste. È difficile gestire una scuola che ha aperto da 7 mesi (e io lavoro da 4 mesi), è una scuola nuova, tanto da fare e poco tempo... a lavoro già è un casino con le lingue perché un insegnante non parla svedese ma spagnolo, i libri di testo di pedagogia e metodologia, i libri del programma e i libri sei bambini sono in spagnolo e quindi la maggior parte del tempo leggi in spagnolo, la scuola è una scuola bilingue svedese e inglese più ci sono bambini che non parlano svedese quindi ti devi ingegnare. Dell’italiano non posso farne a meno è la mia prima lingua quando sono stanca penso e parlo in italiano è come un modo per sconnettersi dal mondo essendo una lingua che non uso. Oggi è sabato ma tra un paio di ore arriva la preside e lavoreremo alla pagina Facebook della scuola che mi è stata assegnata. Un saluto e a presto
Ultima modifica: Da .

Re: religione 20/11/2017 21:29 #97

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Pacca, ti abbiamo percepito forse stanca , ma anche carica per le tante ed interessanti cose in cui ti trovi coinvolta. Attenzione solo, a calibrare le forze. La convivenza con altre persone non è facile, ma abbiamo notato che sei entusiasta delle tue compagne. In questo momento ci sentiamo di dirti: Avanti tutta, tenendo però stretto il timone ! A presto!
Ultima modifica: Da .
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.