Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Mi sento sola e non capita

Mi sento sola e non capita 15/05/2017 22:07 #1

Ho litigato di nuovo con mia mamma. Lei mi tratta sempre male..mi fa sentire uno schifo mi butta giù e ci sono così tante cose che dovrei dire su di lei, ma non è lei il punto..il punto é come mi sento io
Sento che non mi vuole nessuno
Mio papà mi ha detto che posso andare a stare da lui, ma a mala pena ha i soldi per mangiare figuriamoci per tenere me..mi sentirei nuovamente un peso
È un continuo sentirmi messa da parte sto malissimo e nessuno mi aiuta
Mi sento un peso e nessuno capisce
Non ho nessuno con cui parlarne e ho paura e timore a farlo perchè ho paura di fare solo più pena o che gli altri pensino che sono solo una rottura
Mi sento come se valessi niente..voglio addormentarmi e non svegliarmi più non ho più voglia di continuare a fingere di essere felice e non ho voglia di spiegare come io mi senta o perchè io stia così..
Voglio qualcuno che mi stia vicino e si prenda cura di me
Non voglio più sentire insulti
Non voglio più sentire grida
Non voglio più soffrire
Voglio sentirmi amata e voluta
Considerata e apprezzata
Speciale e importante
Sto cadendo in depressione e nessuno se ne accorge e mi sta succedendo di tutto e nessuno se ne preoccupa e nessuno mi aiuta ad uscirne e nessuno fa mai niente per me

Sto male e non so più come dirlo
Non voglio più stare male o piangere..sto male non ne posso più

Mi sento un problema in tutto ho persino paura a mangiare

Non ho nessuno sono sola come un cane

E sento tutti lontani

Tutti che mi ignorano e che non mi vogliono

Mi sento uno schifo..
Spero qualcuno possa aiutarmi..
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 15/05/2017 22:37 #2

Non devi sentirti sola...
Vorrei poterti aiutare ma neanche io ci sto capendo niente della vita, forse non vale a niente, lo so che per te non sono e siamo nessuno ma io e noi ci siamo per te, per tutti
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 16/05/2017 18:21 #3

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Triskell, benvenuta nel nostro Forum.
Noi siamo qua per ascoltare, capire, comprendere, fin dove ne siamo capaci, perché ti senti così sola e incompresa.
Hai descritto bene quali sono le tue sensazioni di solitudine e di abbandono. Però per comprenderti meglio e poi per poterti sostenere moralmente, abbiamo bisogno di capire qualcosina di te, per esempio se vai a scuola o se lavori, se vai a scuola che studi fai, se ti trovi bene, se hai delle amiche/i con la quale passi un po di tempo.
Ci dici che abiti sola tu e la mamma, ma vicino avete qualche parente? Abiti in città o in un paese?
Ci vorremmo fermare qui perché non vorremmo caricarti di troppe domande.
Aspettiamo con tanto interesse le tue risposte. Il desiderio nasce dalla voglia di conoscerti perché vogliamo che tu ti senta considerata e amata e non una rottura.
Per il momento ti mandiamo un grande CIAO e un grosso abbraccio, dove tu ti possa sentire accolta da tutti noi del Sorriso.
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 16/05/2017 20:43 #4

Ciao,io ho fatto una scuola biennale per diventare estetista..l'ho finita due anni fa e non riesco a trovare lavoro in nessun modo e credo che anche questa cosa sia la causa del mio sentirmi una nullità..
Di amici e amiche ne ho, ma difficilmente socializzo con le ragazze, le poche amiche che ho non mi considerano molto e in realtà anche gli amici maschi si fanno sentire raramente o quando gli amici di serie a non sono liberi per uscire..non sono una persona che socializza facilmente, anzi tendo a isolarmi ee ad aver quasi timore dei gruppi di persone..
Abito con mia mamma sì, lei ha dei problemi e non vuole farsi seguire da nessuno e scarica tutto su di me, è spesso fuori casa e quando è in casa mi carica di insulti e di cose poco piacevoli..tre anni fa si è ammalata di un tumore e poi con tutte le terapie ora sta bene e le analisi di controllo vanno sempre bene, ma spesso lei si inventa di avere qualcosa per essere al centro dell'attenzione e fare la ''vittima'' cosa che a lei piace molto..e in più dice che la causa del suo tumore sono stata io..e io non mi spiego perchè questa cattiveria essendo che non ho mai fatto niente per farle del male o farla star male, anzi vivevo sempre nel timore di deluderla e, quindi di sentirmi dire nuovamente che non andavo bene..
Vicino a noi abita solo mio papà e i miei nonni paterni, la cosa brutta è che mia mamma da quando sono piccola ha sempre allontanato tutti da me e solo ora sono riuscita ad allacciare con la mia famiglia da parte di mio papà, perchè quando ero piccola me li dipingeva come mostri e io mi rifiutavo e avevo paura di vederli, crescendo ho riesaminato le cose..la famiglia di mia mamma invece abita fuori città e anche con loro lei ha tagliato quasi tutti i ponti..
Spesso come soluzione mi dicono di andare a vivere da mio papà, mia mamma mi ha sbattuta fuori casa due volte e io me ne sono andata via una e andavo da lui, ma mi rendevo conto che mio papà economicamente proprio non ce la faceva a reggere anche me e allora tornavo da mia mamma, ma lei non mi ha mai fatto sentire voluta, anzi dice sempre che è casa sua e non mia e che mi sbatte fuori quando le pare..abitiamo in città, vi ringrazio tanto, ho bisogno di poterne parlare con qualcuno che possa aiutarmi..grazie davvero
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 16/05/2017 21:04 #5

È davvero bello potersi sfogare con voi
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 17/05/2017 16:17 #6

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Triskell,

grazie di averci risposto subito dandoci un po' più di notizie sulla tua vita. Da quanto ci dici immaginiamo che tu sia una giovane ragazza con tanti desideri, idee e aspirazioni ma che forse sopratutto vorrebbe vivere un'esistenza tranquilla e serena circondata da persone che ti vogliono bene.

La tua aspirazione è più che giusta ma non sempre avviene di nascere in una famiglia unita e la separazione dei genitori crea sempre infelicità in ogni membro della famiglia stessa.
Purtroppo nel tuo caso la tua mamma ha avuto anche il problema della malattia che probabilmente l ' ha spaventata e resa concentrata su se stessa dedicando poco tempo e attenzione a te.

Pensiamo e capiamo te che cosi giovane ti sei fatta piccola piccola per non disturbare la tua mamma e non crearle ulteriori problemi, proprio tu che avevi cosi tanto bisogno di sicurezza, di coccole e di affetto. Ma sei riuscita a capire la ragione per cui la tua mamma ti ha mandata via da casa due volte ?
C'è stata una discussione fra voi o qualcosa che tu avevi fatto l 'aveva innervosita ?

Comunque non dovresti dire che tutti ti ignorano perchè il tuo papà invece, nonostante non abbia grandi possibilità, è sempre pronto ad accoglierti presso di lui. Com ' è il vostro rapporto ? Con lui riesci a parlare, a sfogarti, a comunicare la tua infelicità ?

Nel caso tu non possa confidarti al papà hai un'amica fidata con la quale condividere questi pensieri tristi che ti turbano? A volte dire ad alta voce e alla persona giusta
i nostri stati d'animo aiuta ad affrontarli.

Questi parenti del papà che non avevi mai frequentato e ai quali ti sei ora avvicinata possono darti un aiuto o un sostegno anche solo morale ? C'è in quest'ambito una zia abbastanza giovane alla quale poterti appoggiare ?

Se avrai voglia di rispondere a qualcuna delle nostre domande ci servirà per fare un quadro sempre più preciso della tua situazione in modo da poterti seguire e essere utili per affrontare questo periodo difficile della tua esistenza.

Abbi fiducia nel futuro e continua a fare ricerche per un tuo eventuale lavoro. Ora al SORRISO hai delle amiche che ti vogliono bene e alle quali puoi rivolgerti ogni volta che lo desidererai.

Un augurio speciale e un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 17/05/2017 22:37 #7

Ciao, sì io ho un sacco di progetti e di sogni, ma per fare tutto questo, come la patente, ho bisogno di lavorare..i miei genitori non possono permettersi niente al di fuori delle spese basiche..affitto, bollette e spesa per mangiare e io non mi oserei mai a volere a tutt i costi i soldi..ma aihmè mia mamma è riuscita anche a dire che io le metto le mani addosso se non mi da i soldi..ma chiunque mi conosca sa che non lo farei mai..il trovare un lavoro mi renderebbe autonoma e potrei andarmene magari ad abitare da sola..non sarebbe scappare per non affrontare i problemi, sarebbe amor proprio..

Dopo la malattia mia mamma è cambiata tanto nei miei confronti, ma mio papà dice che in realtà è sempre stata molto aggressiva e che in passato abbia fatto uso di psicofarmaci..ma appunto in una separazione non si capisce mai chi dica o meno la verità, mia mamma addirittura dice di non aver mai preso niente..

La ragione per avermi mandata via di casa non c'è..la prima volta mi ha detto che dovevo andarmene e che non mi voleva più, io anche per mia scelta me ne sono andata, ma a prescindere da questo lei ha insistito molto perchè io me ne andassi..forse non voleva farsi veder star male da me, perchè stava facendo la chemio, non lo so..so che ho patito tanto e che non si è fatta sentire per un bel po' e quando la chiamavo per chiedere come stesse o mi buttava giù il telefono oppure ridendo e scherzando mi diceva che moriva, sapendo che era la mia paura più grande..me lo diceva ridendo e questo mi distruggeva perchè come fai a scherzarci sopra quando sai che mi terrorizza solo l'idea?

La seconda volta che mi ha buttata fuori invece è stata terribile..finalmente dopo che ero tornata a stare con lei, ma in case di suoi amici perchè una nostra non potevamo permettercela, mia mamma era riuscita a trovare un monolocale in cui stare e non faceva altro che dire che sarebbe stata la NOSTRA nuova casa in cui avrei potuto invitare i miei amici che prima essendo case non nostre non potevo mai fare..ero davvero felice..poi ha iniziato ad arrabbiarsi con me sempre di più e davvero di cause non ce ne sono, l'ultima volta me ne ha dette per due ore di fila solo per un ferro da stiro fuori posto..quindi vado a casa e trovo la porta chiusa a chiave, chiusa da una chiave in più che ha solo lei, quindi mi reco da mia mamma (in quel periodo lavorava in comune con delle convenzione per disabili) per chiedere se potesse aprirmi la porta..lei esce da lavoro e per strada verso casa le dico che non può farmi trovare la porta chiusa..lei si infuria dicendo che quella non è più casa mia e che può fare quel che vuole..prende il telefono e chiama i carabinieri, io ero sconvolta, lo fui ancora di più quando all'arrivo della volante, lei raccontò che io rubavo e le mettevo le mani addosso..i carabinieri ovviamente non le credettero e più volte le dissero che stava venendo a meno dei diritti genitoriali e che stava rischiando molto e mi spingevano a denunciarla, ma io non lo feci, le voglio bene e non ce la feci..nel mentre arrivò mio papà e dopo aver fatto uno zaino andai a stare da lui..

Il periodo durò pochi mesi e per ragioni già dette tornai da mia mamma..lei era più tranquilla e dopo un po' aveva di nuovo i suoi scleri, ma non succedette più come in quel periodo fino ad oggi..mio papà dice che mia mamma ha visto molti psicologi e quant'altro e che le hanno notato una problematica borderline per la quale non vuole farsi seguire da nessuno, perchè lei è convinta di stare bene di testa, ma io mi son resa conto del contrario, motivo per cui dico che non c'è ragione per le sue arrabbiature..io non sono perfetta, ma non mi comporto male a tal punto da arrabbiarsi così..con mio papà anche sto riallacciando da pochi anni perchè mia mamma mi aveva allontanata anche da lui, mi fa stare bene lui, il rapporto che ho con lui ovviamente è composto da un po' di imbarazzo, ma almeno sento che mi vuole bene. Con lui mi sfogo sempre e prende sempre le mie difese e soprattutto mi capisce essendoci passato lui in prima persona con mia mamma e i suoi comportamenti.

Con gli amici non ne parlo facilmente, non hanno la preoccupazione e l'attenzione giusta che serve a me per aprirmi nei loro confronti.
I miei nonni paterni sono molto all'antica e di poche parole, ovviamente avendo riallacciato da poco non si osano molto a dare giudizi però son propensi ad ascoltare, per quanto riguarda la figura della zia, c'è, è la sorella di mia mamma, abita in Olanda e la volta che ho provato a raccontarle di mia mamma non mi ha creduta..quindi ho interrotto lì, parliamo sì, ma del più e del meno.

Vi ringrazio tanto mi fa bene parlare anche se mi sento a volte un peso anche qui perchè ho paura di disturbare anche se questo spazio è fatto a posta, mi sento un disturbo e inadeguata in ogni situazione..
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 18/05/2017 19:40 #8

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Triskell come prima cosa vogliamo tranquillizzarti.
Al Sorriso non disturbi, anzi ci fa davvero molto piacere che tu voglia condividere con noi quello che stai vivendo.
Noi saremo qui ad ascoltari e proveremo per quanto possibile a darti una mano

Ci dispiace davvero di questo rapporto così conflittuale che hai con tua mamma; quando è nei periodi tranquilli pensi sia possibile parlarle di quello che stai vivendo e di quanto ti faccia soffrire questa situazione ?
Non sarà semplice,però crediamo che solo con il dialogo e con l'ascolto puoi cercare di risolvere i problemi. Cosa ne dici?
Magari prova a confrontarti con tuo papà per trovare una strategia efficace per fare in modo che tua mamma ti ascolti.

Immaginiamo che trovare lavoro non sia semplice, hai provato a interessarti presso il comune o la regione per vedere se ci sono delle opportunità, corsi o altro, che ti possano dare qualche possibilità in più ?
Oltre all'estetista che cosa ti piacerebbe fare ?
Hai provato a rivolgerti alla scuola in cui hai fatto il corso per vedere se possono aiutarti ?

Ti aspettiamo e ti mandiamo un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 18/05/2017 20:17 #9

Vi ringrazio così tanto per la vostra attenzione e il vostro ascolto, sono anni che provo a parlarle e farle capire anche insieme a mio papà, ma quando è nei periodi tranquilli non capisce esattamente come quando é in quelli agitati..il lavoro, sabato mi hanno chiamato per una prova e spero solo vada bene in modo da poter guadagnare qualcosa e oltre ad aiutare i miei genitori, ad aiutare me stessa, se lavoro posso guadagnare e poter mettere dei soldi da parte per poter andare a vivere da sola..poi mi sentirei realizzata e non starei più ad invidiare gli altri..spero solo vada bene
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 20/05/2017 22:23 #10

Il colloquio è andato bene, ho avuto poco tempo per godermi quel momento di felicità perchè stasera sono triste e non ne so neanche più il motivo..
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola e non capita 21/05/2017 12:02 #11

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Brava Triskell
guarda avanti, la vita è tua e d'ora in avanti piano piano ne prenderai 'pieno possesso'.
il tuo futuro dipende da te, più presto tu riuscirai a "perdonare" tua mamma, a chiudere i conti "emotivi" tuttora aperti con lei, a superare il male che hai sofferto, più presto capirai che nel bene e nel male, quel che hai passato ti ha reso più forte, ti ha reso quel che sei e quel che potrai diventare.

Triskell tu hai avuto una vita veramente tribolata, noi ti auguriamo di riuscire a "chiudere i conti" con la tua infanzia e adolescenza velocemente, il più velocemente possibile, per non trovarti poi come tanti ultra quarantenni di oggi che sono ancora alle prese coi conflitti con la madre.

Se con tua mamma in questo lungo, lunghissimo periodo non si riesce a parlare, non puoi fare altro che trovare dentro di te le risposte che lei non sa e non può darti. Lei non è in grado di riconoscere i suoi errori, ma è un limite suo che tu osservi e che ti aiuta a decidere come vuoi o non vuoi "diventare da grande".

Sei nata e sei vissuta con un pesante fardello, ma il tuo destino è arrivare a capire che "quel che non ammazza ingrassa", a farti forte della tua forza: tu sei qua e vivi e progetti la tua vita con passione, determinazione ed entusiasmo.

Forse leggere questo articolo sui "Figli di genitori emotivamente immaturi", ti potrà aiutare a farti capire in quanti modi i genitori "mancano" nei confronti dei figli.
Ti potrà fare sentire che non sei sola e che da un genitore immaturo si "guarisce" e se ne esce fortificati! lamenteemeravigliosa.it/figli-genitori-emotivamente-immaturi/
Una frase:
"Forse avremo perso l’infanzia, ma la vita è ancora tutta davanti a noi: meravigliosa, libera e sempre pronta a farci diventare la persona che vogliamo e che meritiamo di essere. Non lasciate che l’immaturità emotiva dei vostri genitori vi impedisca di costruirvi una felicità tutta vostra, quella felicità presente e futura che non vi è stata data nel passato."

Siamo felicissimi che il colloquio sia andato bene e ci auguriamo di cuore che sia il preludio a tanti nuovi cambiamenti e miglioramenti continui!

Facci sapere i dettagli del tuo nuovo lavoro!
Con tanti sorrisi,
Ultima modifica: 21/05/2017 12:13 Da Volontario del Sorriso
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.