Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Menomale esiste qualcuno che mi "sente"

Menomale esiste qualcuno che mi "sente" 02/06/2017 15:24 #1

Ciao,
Sono una donna di 36 anni di Roma ed ho bisogno di aiuto.
Sono figlia unica ed i miei genitori sono grandicelli...hanno quasi 80 anni.
Mi sento sola, incapace, inascoltata e soprattutto ho paura perché i miei genitori non fanno altro che fare casini. Mio padre (non normale di testa) facontinui incidenti con la macchina (e non posso toglierla perché dove vive è isolato) mentre mia madre per ben 6 anni ha pensato bene di non pagare le tasse ed ora abbiamo Equitalia alla porta che ci chiede più o meno 100.000 euro.
Ho un lavoro, precario, e convivo.
Il mio compagno vorrebbe io non aggredissi i miei e purtroppo subisce questa situazione.
Una mia cara amica mi ha detto che alla lunga potrebbe non farcela a starmi vicino.
Lo so che sono grande per piangere e buttarmi giù ma credetemi a volte per me è inevitabile.
Oggi avrei bisogno di una carezza ed invece ho ricevuto la telefonata di mia madre che mi chiede 1000 euro per lunedì.
Grazie per la possibilità di sfogo.
Ultima modifica: Da .

Re: Menomale esiste qualcuno che mi "sente" 03/06/2017 03:50 #2

  • Ema
  • Messaggi: 30
Ciao, benvenuta.
Ho letto la tua storia, e ho sentito il peso della responsabilità e dell'angoscia nelle tue parole. Non ho resistito dal scriverti un messaggio di supporto.
Quando ci sei dentro al problema, sembra sempre senza uscita... E il tuo sembra sia decisamente invalicabile.
Spesso ci troviamo a fronteggiare non solo i nostri errori ma anche quelli degli altri, e questo ė il caso.
Hai qualcuno che può aiutarti in qualche modo?
Qualche parente?
Io ti auguro di riuscire ad uscirne al più presto.
Ultima modifica: Da .

Re: Menomale esiste qualcuno che mi "sente" 03/06/2017 13:12 #3

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Michelle, ci aggiungiamo al benvenuto che ti ha già dato il nostro amico Ema

Sei veramente in una situazione difficile, che purtroppo sta riguardando a macchia d'olio sempre più persone a partire dalla tua età, perchè siamo tutti (o quasi) figli unici, tutti o quasi precari, i genitori stanno invecchiando e aiutarli è una fatica immensa, psicologica, economica, di tempo e pensiero oltre che fisica!

Da come ti esprimi ci è venuto il dubbio se tuo papà e tua mamma vivono insieme o no...

In tutti i casi, noi siamo un centro di ascolto specializzato in problematiche adolescenziali e giovanili, il tuo caso di sostegno e mantenimento dei genitori anziani, ci sembra più adatto ai concreti aiuti che i "servizi sociali" del tuo territorio possono avere disponibili. Magari possiamo aiutarti a cercare qualche servizio nella tua zona o hai già provato a contattare qualcuno?

Per quanto riguarda invece il tuo stato d'animo, proviamo a darti la nostra percezione. Tu stai vivendo il classico dilemma: da una parte senti forte il dovere di essere presente ed aiutare i tuoi che sono in oggettiva difficoltà, ma contemporaneamente questo ti causa un grave stress, per cui finisci per litigare con loro, il che ha un impatto negativo anche col tuo compagno. magari non riesci ad aiutarli tanto quanto vorresti e questo ti frustra ulteriormente.
ergo ti senti in colpa, anzi tra due colpe: quella di non riuscire a dare quell'aiuto ai tuoi che vorresti e quello di non riuscire a evitare che i problemi coi tuoi, impattino sul tuo rapporto di coppia.

Ci sono molte ragioni perchè urliamo contro i nostri genitori, perchè siamo arrabbiati con loro, perchè non sono "obbedienti" come pretendevano quando noi eravamo bambini, perchè non ci prendono sul serio, perchè non ci piace accorgerci che a un certo punto - volenti o nolenti - dobbiamo diventare "i genitori dei nostri genitori" ma siamo ancora figli e non troviamo quella pazienza che sarebbe tanto utile..., perchè loro non lasciano che noi figli prendiamo in carico la loro vita, ci impediscono di fare quelle scelte a volte drastiche, che li possono fare soffrire ma orientate al loro benessere e alla loro sicurezza. Le ragioni dell'emozione sono tante e non sempre coerenti fra loro...
Occuparsi dei genitori è un passaggio della vita che fa soffrire da morire, ma è un passaggio universale

Il momento davvero difficile, ma non sei sola! Siamo in tanti, praticamente tutti, a doverlo attraversare. Siamo sicuri che hai tutte le qualità per riuscire a migliorare la situazione, per esempio anche solo riconoscere che non ce la si fa a tenere tutto il peso sulle proprie spalle, può essere una soluzione. Chi ammette di essere in difficoltà, può cercare aiuto! Ci sono associazioni di volontariato che danno una mano, ci sono consultori familiari che possono offrire servizi, ci sono i servizi sociali dell'asl, del comune, della regione e per equitalia i CAAF ecc... se vuoi farci capire un pochino meglio lo stato di salute dei tuoi e di quali supporti avresti bisogno nella loro gestione, magari potremmo aiutarti a trovare qualche servizio che ti sia utile! Magari parlando con noi ti torna in mente l'esistenza di qualche parente o vecchio amico di famiglia che possa offrire una spalla, un consiglio e magari fare una visita o una telefonata ogni tanto...

Restiamo in attesa di sapere se e come meglio potremo esserti di aiuto, un grande abbraccio e un sorriso speciale!
Ultima modifica: 03/06/2017 13:45 Da Volontario del Sorriso

Re: Menomale esiste qualcuno che mi "sente" 07/06/2017 08:31 #4

Grazie per il supporto,
Purtroppo i miei parenti se ne fregano alla grande.
Ma hanno da sempre fatto così, anche quando cercavo semplicemente di fare la famosa e tanto da me desiderata tavola di Natale...sempre in 3 eravamo. Per non parlare del tumore di mia mamma, all ospedale sempre in tre eravamo.
Mio padre ha 4 fratelli e mia madre 2 fratelli.
Probabilmente è successo qualcosa da quando ero piccola, avranno litigato. Nessuno mi dice nulla. Ho smesso di cercarli.
L'amore non va elemosinato, con loro non lo faccio più.
Comunque ho preso coraggio, sono andata ad un'agenzia immobiliare e ho messo in vendita una vecchia casa di mio papà (santo nonno che se lo sentiva...), ora speriamo bene.
Di amici ne ho e fanno quello che possono per starmi vicina.
Il mio ragazzo scherzando dice che lui con me ha una "missione"
Ultima modifica: Da .

Re: Menomale esiste qualcuno che mi "sente" 07/06/2017 08:43 #5

Voi conoscete un centro di aiuto psicologico gratuito a Roma?
Esiste un posto dove posso chiedere aiuto per i miei genitori?
Esiste un forum come questo per "i grandi" dove poter parlare?
Grazie e scusate se sono venuta qui ma non sapevo dove andare
Ultima modifica: Da .

Re: Menomale esiste qualcuno che mi "sente" 16/06/2017 15:19 #6

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Michelle

Quanto al forum, sicuramente ce ne sono, ma non gestiti da noi..! Quello che ti consigliamo è di fare qualche ricerca per internet e vedere se trovi qualcosa che ritieni consono alle tue "esigenze"
Quanto all'aiuto psicologico a Roma, ti consigliamo di cercare i consultori più vicini alla tua zona, in modo da essere comoda a raggiungerli.

Figurati, nessun disturbo!
Se avrai ancora bisogno o avrai altri dubbi saremo felici di poterti dare una mano

Un sorriso, a presto!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.