Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Ciao

Ciao 17/08/2017 14:41 #1

Ciao a tutti.. Non so se questa sia la sezione adatta per iniziare a scrivere di me e a ruota libera di tutti i miei problemi, ma visto che è la prima volta che scrivo penso vada bene, in caso contrario mi scuso anticipatamente.. Vivo in nord Italia e sto passando un periodo orrendo se tre anni possano definirsi un "periodo" ma ho la sensazione che tutto questo sia molto più di un "semplice" brutto periodo adolescenziale.. Tre anni fa sono sprofondato nel baratro per una questione amorosa, un rifiuto, un illusione, ancora non so come posso definire quella situazione.. Ma preferisco tralasciare il racconto di quella vicenda.. Il problema ora non è il passato ma è il presente e soprattutto il futuro, che si fa sempre più grigio.. Non ho amici, o almeno non penso di averne alcuno da poter definire tale al 100 % e ultimamente mi sto staccando sempre di più anche dai pochi "conoscenti" che mi sono rimasti.. Anche perché noto che spesso le persone decidono di scrivermi solo per convenienza, non perché effettivamente si trovino bene con me o apprezzino la mia presenza.. Ed è frustrante vedere come si viene usati e poi accantonati.. Spesso mi è stato chiesto di andare in qualche disco o in qualche festa e questo mi faceva pure piacere ma accorgersi che alla fine l'unica cosa che.interessava agli altri era un passaggio in auto, beh fa malissimo anche se potrà sembrare una cosa banale.. Ma più di una volta purtroppo è successo di ritrovarmi solo perché venivo piantato da solo in mezzo alla festa perché gli "amici" cercavano assiduamente qualche ragazza da "rimorchiare" quindi mi ritrovavo lì senza nessuno con cui parlare, senza nessuna voglia di fare qualcosa, con un senso di inadeguatezza e una tristezza assurda addosso.. Buttato in un angolo da solo, senza nessuno che si preoccupi, senza nessuno che mi degni nemmeno di uno sguardo.. È come se fossi invisibile, una specie di fantasma.. Caratterialmente poi sono sempre stato un bambino e poi un ragazzo molto chiuso, fatico molto a relazionarmi con gli altri, soprattutto con le persone che non conosco minimamente o comunque poco, quindi questo non aiuta.. Ed è triste arrivare a quest'età e accorgersi di non avere "una spalla" su cui piangere ma anche semplicemente qualcuno con cui parlare del più e meno, ridere scherzare.. Ma niente di tutto questo è troppo tempo che qualcuno non mi dedica un abbraccio o un'attenzione particolare, anche un piccolo gesto che possa anche solo per un attimo rendermi soddisfatto e riempirmi il cuore.. Sono costretto a convivere con questa solitudine, angoscia o più semplicemente "Spleen" come lo definirebbe Baudelaire.. L'unico rapporto ancora stabile e forse una delle poche cose che mi tiene vivo è la musica.. Adoro dsa commando, kaos one, dj gruff.. Per chi li conoscesse.. Ascoltare le loro parole benché in esse non riecheggi alcuna speranza, mi aiuta comunque sapere che qualcuno sta portando lo stesso mio dolore nel cuore.. Un altro aspetto positivo da un certo punto di vista ma profondamente negativo dall'altro è la mia dipendenza dalla marijuana che mi porto dietro da un po'di tempo.. Fumare in passato mi ha aiutato a rilassarmi, ad alleviare l'ansia e il dolore, ma ultimamente senza rendermene conto tutto si è trasformato nell'opposto.. Ora fumo quotidianamente e se tento di smettere vengo travolto da una serie di disagi e ansie, ma a dire il vero non ho mai provato a prendere seriamente in considerazione l'ipotesi di smettere, perché anche tutt'ora quando sono depresso, esausto, senza nemmeno più la voglia di piangere mi accendo una canna e il dolore si "anestetizza".. Mi fa stare male ma allo stesso tempo è un'altra delle poche cose che mi tiene vivo.. Questo però mi ha portato a gravi conflitti con miei genitori che purtroppo non mi hanno mai capito e pensano che fumi solo per puro "divertimento" e purtroppo hanno un'idea molto confusa e distorta per quanto riguarda la droga.. E quindi ora non parlo nemmeno più con i miei genitori.. Ma su questo e su molte altre cose non voglio dilungarmi troppo, se è possibile e se qualcuno effettivamente ha anche solo voglia di leggere i miei "pensieri" o sfoghi o come si preferisce chiamarli magari scriverò ancora qualche post qui sul forum.. Sperando magari di organizzare un discorso meno incasinato, ma oggi avevo proprio bisogno di sfogarmi quindi grazie per l'opportunità e grazie a chiunque abbia voglia di leggere e/o rispondere.. Salve a tutti..
Ultima modifica: Da .

Re: Ciao 17/08/2017 23:05 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Tom un grande benvenuto da tutti noi del sorriso.
Sei nel posto giusto noi siamo amici di chi non ha amici, di chi non ha una spalla su cui piangere o ridere e non sente il calore di un gesto o una presenza amichevole. Qui sarai sempre il benvenuto per il tempo che riterrai opportuno.
Ci spiace molto per il periodo che stai passando e per lo spleen da cui ti senti avvolto: una condizione esistenziale malinconica, decadente e di nigredo interiore. Difficile da sopportare. Una condizione se vuoi affascinante ma anche pericolosa e soprattutto senza gioia.
Di fronte a questa tua sofferenza interiore non hai trovato per il momento altro modo se non quello di anestetizzarla anche se riconosci che questo aspetto - l uso di marijuana- è profondamente negativo. Tutto ciò è comprensibile.
Vero anche come diceva il poeta Holderlin che dove cresce il pericolo li cresce anche ciò che salva...c è una possibilità.
L'opportunità che hai è di interrogare il tuo disagio. Proprio lì nel tuo disagio o spleen interiore può venire fuori il vero Tom: una persona autentica e felice. Credi è possibile! e questa esperienza si che è un vero viaggio! Un viaggio alla scoperta di te senza più bisogno di inutili stampelle.
Una parte di noi soffre perché non è questa la vita che vogliamo, sappiamo che ci può essere di più, più gioia e amore come sempre abbiamo sognato.
Visto che al momento come ci racconti hai difficoltà a gestire l'ansia e le emozioni sottostanti potresti provare a farti aiutare da qualcuno a trovare quel tanto di fiducia necessaria ad affrontarle. La mariujana forse funziona a breve termine, a lungo termine è una strategia perdente: più soffochi le tue emozioni più si faranno forti per farsi ascoltare diventando sempre più invadenti.
Ti possiamo consigliare noi oppure ci puoi telefonare. In qualsiasi ci piacerebbe molto continuare a conoscerti e condividere un tratto di strada insieme. Sentiti libero di sfogarti. Ti ascoltiamo molto volentieri.
Perdona la franchezza ma tra amici si parla chiaramente e complimenti per il coraggio che hai avuto nel raccontarti.
Un grande abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Ciao 20/08/2017 02:07 #3

Innanzitutto vorrei ringraziarvi per la rapida e cortese risposta.. Purtroppo faccio fatica ad intravedere questa mia possibile "rinascita".. Tuttavia sapere di poter contare in parte su qualcuno che è pronto all'ascolto potendo sentirmi davvero libero mi rasserena un po'.. Nei prossimi giorni se mi sentirò pronto e davvero a mio agio potrei provare a chiamarvi così da poter portare questo dialogo ad un livello "superiore".. Quindi vi ringrazio di nuovo per quello che fate per me e per tutte le altre persone in difficoltà.. A presto!
Ultima modifica: Da .

Re: Ciao 21/08/2017 08:09 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Caro Tom grazie, fa piacere sapere che il servizio che vi offriamo è apprezzato. Sentiti libero, tu sai che se lo vorrai hai il nostro ascolto a tua disposizione.
Un grande abbraccio da tutti noi
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.