Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: Vodka Lemon

Vodka Lemon 21/02/2016 14:19 #1

Ciao, sono un ragazzo di 19 anni.
Ieri sono andato ad una festa e sono tornato a casa verso le due e mezzo.
Alla festa ho bevuto, insieme a un mio amico, una bottiglia dove avevo messo 0,7 litri di vodka e un litro di Soda Lemon.
Avevo fatto il travaso in una bottiglia di plastica a casa, con un imbuto chiesto a mia madre chiudendomi a chiave in camera.
Quando sono tornato a casa ero ancora alticcio; non mi sono reso conto che mio padre era sul divano e sono andato a letto senza cagarlo, nonostante lui mi avesse salutato.

Stamattina sono arrivati i problemi.
Appena mi sono alzato i miei mi hanno detto che mentre tornavo a casa, un amico di mio padre mi ha visto in condizioni alterate. Poi hanno chiesto dell' uso che avevo fatto dell' imbuto e mi hanno fatto notare che non mi resi conto che c' era anche mio padre in casa quando sono tornato.

Mi odio per come sono stato stupido. Come mi è venuto in mente di chiedere un imbuto a mia madre?! Se penso a come sono stato idiota mi prende male. Il "bello" è che in un altro momento o giorno, non lo avrei mai fatto, consapevole del rischio e del fatto che mia madre non è stupida (cosa che sono io a quanto pare). E' come se ieri il cervello mi abbia smesso di funzionare. Maledetto me.

Ho letto la delusione nei loro occhi. Mia madre l' ha proprio dichiarata (dicendo "che delusione..."). Ci sto male per questo. Mio padre mi ha detto che lui alle feste guardava con disprezzo chi veniva coi bottiglioni di plastica con dentro alcolici, e che pensava solo a rimorchiare.
"Buon per te" volevo dirgli! Cosa pensa, che anche io non abbia interesse per le ragazze?! E' una colpa se non sono nato bravo come lui nel socializzare?! E' una colpa se la mia timidezza non mi ha mai fatto avere una ragazza in vita mia?! Facile parlare per lui.
Non che bevendo io diventi un casanova, ma sicuramente mi diverto e sono più tranquillo e rilassato. Non ho chiesto io di essere uno sfigato.

Scusate ma dovevo sfogarmi.
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 25/02/2016 19:50 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ajeje,
Benvenuto nel nostro forum, siamo contenti che tu ci abbia scritto
Come stai?
Ci scrivi che ti senti una delusione per quello che hai fatto, capisco non sia stato piacevole vedere nelle facce dei tuoi genitori e ascoltare nelle loro parole il dispiacere per averti visto in quel modo, ma a volte gli errori si fanno, l' importante e'non ingigantirli ma che tu faccia tesoro questa esperienza, in modo da non ripeterla.
Ti era già capitato altre volte?
Leggiamo che associ la timidezza all' essere sfigato e su questo t'invitiamo a rifletterci, la timidezza non e' sinonimo di sfiga, e' una caratteristica di alcune persone, ma non e' giusto viverla come qualcosa di negativo.
Avrai di sicuro un sacco di qualità, tra queste la sensibilità di esserti accorto del dispiacere che hai causato ai tuoi genitori, e credimi essere sensibili e preoccuparsi degli altri non e' una cosa da poco!!!!
Ti va di raccontarci un po' di te? Studi o lavori? Cosa fai nel tuo tempo libero?Esci con i tuoi amici?come ti trovi?
Ti sentiamo preoccupato per il fatto che con la tua timidezza non riesci ad avere una ragazza,hai un interesse per qualcuna in particolare? E' vero che come dici tu l'alcool aiuta a essere meno inibiti, ma non credi che sia una soluzione temporanea? Finito l'effetto ti ritrovi a fare di nuovo i conti con te stesso,e da quello che ci hai detto, non mi sembra che ti abbia fatto piacere!

Speriamo di leggere presto una tua risposta se ti farà piacere
Ciao e un grande sorriso
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 02/03/2016 19:36 #3

E' da tutta la vita che mi sento scollegato con la realtà, che non riesco a entrare in sintonia con nessuno. Vedo che tutti socializzano e fanno amicizia; quando parlano hanno sempre argomenti di discussione (stupidi o meno), sanno ridere e scherzare. Si capiscono e soprattutto si sentono a loro agio.

Io non so fare.

E' da mesi ormai che vado all' università eppure mi devo sempre sforzare per parlare, fare una battuta o un intervento con i miei compagni di corso. Quando aspetto il treno se stiamo in gruppo non riesco a emergere, se sono solo con un altro ci parlo appena e anche quando provo a fare conversazione ricevo monosillabi.

Mi sento come su un altro pianeta.

Sono in grado al massimo di fare un discorso serioso di poche battute, noioso e scontato.

A cosa serve la sensibilità se non riesco a dimostrarla, e non viene apprezzata. Ha molto più successo di me un cogl*one qualsiasi. Ed è più felice di sicuro. O forse il cogli*ne sono io...
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 02/03/2016 20:55 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ajeje,

questa sensazione di non estrare in sintonia con le persone, ti capita di provarla con tutti?
C'è qualche persona o amico con la quale ti senti più a tuo agio?

Noi abbiamo notato la tua sensibilità, non pensi che anche altri potrebbero averlo fatto e tu non te ne sia accorto?

Ci dici che vai in università. Che università frequenti, ti piace? >Hai fratelli o sorelle ?

E'bene essere se stessi e accettarsi per quello che si è, non provando a cambiare per piacere agli altri. Credi più in te, non essere così critico nei tuoi confronti e vedrai che inizierai a vedere le cose con un occhio diverso.

Ti aspettiamo!baci e abbracci
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 03/03/2016 20:47 #5

questa sensazione di non estrare in sintonia con le persone, ti capita di provarla con tutti?

Con i miei amici (gente che conosco da almeno 1/2 anni) la provo meno (ma c' è).
Con la gente appena (ma neanche tanto "appena) conosciuta la provo sempre, con chi mi interessa davvero (come una ragazza che mi piace) va alle stelle.

Noi abbiamo notato la tua sensibilità, non pensi che anche altri potrebbero averlo fatto e tu non te ne sia accorto?

No, anzi. Questa timidezza forse mi rende come uno antipatico/scontroso/altezzoso, perché in effetti se ripenso a cosa dico mi appaio così.
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 04/03/2016 17:03 #6

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ajeje,

"Questa timidezza forse mi rende come uno antipatico/scontroso/altezzoso, perché in effetti se ripenso a cosa dico mi appaio così"

Possiamo chiederti esattamente come ti vedi e magari ci fai un esempio di un episodio che è accaduto?

Effettivamente la timidezza viene mascherata spesso da un atteggiamento magari un po' brusco, altezzoso, ma come dici tu è un atteggiamento non il tuo essere, nel tuo profondo c'è ben altro. Vorresti dirci quali qualità ti riconosci? Sicuramente ne hai!

Cosa fai con i tuoi amici? Hai qualche hobby? fai sport?
Lo sport aiuta tanto a socializzare, ci rende anche più sicuri di noi stessi, ci fa sentire bene e attivi.

Che qualità vedi negli altri che "pensi" di non avere e che vorresti?

Un salutone e un sorriso
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 04/03/2016 22:13 #7

Possiamo chiederti esattamente come ti vedi e magari ci fai un esempio di un episodio che è accaduto?

All' università ero seduto in maniera cialtrona sulla sedia, quello accanto a me pure. Arriva una ragazza che per scherzare fa tipo: "volete anche i popcorn". L' altro risponde a tono e in maniera pronta. Io rimango a fissarla come un ebete con aria severa (non perché mi scocciasse l' apparizione della ragazza ovviamente, ma per mascherare la mia inadeguatezza). Risultato? La conversazione continua con quell' altro e io non vengo più neanche degnato di uno sguardo (mentre la ragazza, venendo in qua e mentre parlava, guardava entrambi).

E' l' esempio più banale che mi viene in mente, ma sono convinto che ho fatto di peggio

Cosa fai con i tuoi amici? Hai qualche hobby? fai sport?

Faccio poco, vorrei amici più avventurosi. Tempo fa ne avevo uno così (più o meno), ma ha preso la strada della ganja e (per me) della noia. Ci siamo un po allontanati Forse sono io che sono troppo severo, dopotutto la persona perfetta non esiste, e non lo sono neanche io.

Faccio work out come sport, ma da solo. Prima avevo un gruppetto, ora il gruppo si è sfaldato. Eravamo rimasti in 3. Uno di questi (il più grande) sostiene cose assurde e senza fondamento (è vegano e complottista: scie chimiche, complotto 11/09 ecc.). Se le tenesse per se le sue scemenze, non mi darebbe fastidio ma ogni volta che ci si vedeva si metteva a parlare di quanto i governi ci stiano avvelenando l' aria e di quanto io sia destinato a morire presto perché mangio carne.
Ho smesso di uscire con loro. Quello che ha continuato (è sempre stato ambiguo e infatti) ha subito completamente il lavaggio del cervello ed è diventato una fotocopia di quello più grande, ma meno fastidioso (infatti è uno dei miei amici "poco avventurosi").

Che qualità vedi negli altri che "pensi" di non avere e che vorresti?

Vorrei dire "tutto". Sicuramente mi piacerebbe trovarmi a mio agio con le persone, avere la risposta pronta, non avere paura di intervenire e farlo con la giusta convinzione, apparire simpatico ecc.

E' da tutta la vita che sono così. Ora voglio veramente finirla, non ce la faccio più.
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 07/03/2016 16:59 #8

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ajeje, eccoci di nuovo qui
Leggendo le tue risposte ci è venuto in mente un episodio: conosci, per caso, il film d'animazione "Brisby e il segreto di NIMH"? È un lungometraggio degli anni '80. In una scena di quel film, senza fare troppe anticipazioni di trama, c'è un gruppo di ratti che deve compiere una cosa (la protagonista è una topolina), ma non riesce a attuare il loro progetto perché hanno bisogno di un alleato più minuto di loro, per passare attraverso a una fessura.
Ti diciamo questo innanzitutto per consigliarti un bel film, ma soprattutto per farti riflettere su una cosa: nessuno è mai invidiabile in tutto.
Alcune persone hanno dei vantaggi, sono più disinibite, si sciolgono più in fretta.. altre invece richiedono più tempo e fanno fatica a ingranare bene le marce all'inizio, ma non è mica un peccato, non credi? Alcuni fuochi divampano, altri attecchiscono lentamente, e durano di più. È triste abbattersi solo perchè la legna è ancora umida. Tu cosa pensi al riguardo?
Tu che pensieri hai, quando ti ritrovi a voler fare conversazione? Come ti comporti quando ti senti messo in disparte? Senti di essere giudicato?
Hai scritto "Sicuramente mi piacerebbe trovarmi a mio agio con le persone, avere la risposta pronta, non avere paura di intervenire e farlo con la giusta convinzione", ti sei proposto qualcosa per riuscire a raggiungere questo obiettivo?

A presto! Speriamo di ricevere tue risposte e opinioni, sempre se vorrai
Tanti sorrisi
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 08/03/2016 19:45 #9

Scusate, ma non riesco proprio a vedere come un "non peccato" la mia capacità di "sciogliermi" tardi. Lo vedo solo come un limite con gravi conseguenze.
E' sempre stato così nella mia vita. Ci ho sofferto tanto...
Tu che pensieri hai, quando ti ritrovi a voler fare conversazione?

Penso a cosa devo dire per risultare divertente, socievole e "figo".
Come ti comporti quando ti senti messo in disparte? Senti di essere giudicato?

Ci sto molto male, ma anche sollevato da un certo punto di vista: devo smettere di pensare a come fare una cosa che non mi riesce. Osservo gli altri e cerco di capire che hanno più di me.
Hai scritto "Sicuramente mi piacerebbe trovarmi a mio agio con le persone, avere la risposta pronta, non avere paura di intervenire e farlo con la giusta convinzione", ti sei proposto qualcosa per riuscire a raggiungere questo obiettivo?

Sì, cerco di mettermi in situazioni di disagio per abituarmi a parlare alle persone. Può essere andare dal concessionario della mia moto e interagire coi meccanici, andare dal barbiere o parlare con i padroni dei cani che giocano con il mio, quando lo porto fuori.

Mi fa male soprattutto avere questo problema con le ragazze. A proposito mi sono affidato a libri come The Game e il Metodo Mystery; i manuali di seduzioni più accreditati.
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 08/03/2016 20:55 #10

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ajeje,
nei tuoi post scrivi che hai deciso che è il momento di cambiare, che è tutta la vita che ti senti così e che è arrivato il momento di non sentirtici più, bravo!

Scrivi che cerchi di "esercitarti" a parlare con le persone e ci sembra un'ottima strategia!
Ci sono altre cose che vorresti fare o che pensi potrebbero aiutarti a "uscire"?
Ci hai parlato anche del fatto che vorresti degli amici più avventurosi, ci sono delle cose che magari ti piacerebbe fare e che potrebbero anche essere un occasione per conoscere altri amici?

Leggendo quello che scrivi abbiamo però anche pensato che è un po' un peccato che tu senta che devi "osservare gli altri per capire cosa hanno più di te" , sembra una frase fatta ma crediamo che ognuno di noi a modo suo è unico ed è una persona speciale con il suo carattere, i suoi punti di forza e i suoi punti deboli, non credi?

Ci sono delle situazioni in cui ti senti più a tuo agio o in cui riesci di più a essere te stesso e a essere "sciolto"?

Ti aspettiamo, un sorriso e un abbraccio!
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 06/04/2016 19:43 #11

Ciao a tutti.
Non vi ho più scritti perché ho avuto molto da fare e in questo periodo ho cercato di migliorarmi. Ho comprato The Game e il metodo mystery. I libri che accennavo nel mio ultimo post.

Vi sto scrivendo mentre sono travolto da un turbine di emozioni. Mi alterno fra momenti di pianto e rabbia (mi ribolle il sangue nelle vene e vorrei spaccare ogni cosa davanti a me).

Ho provato, vi giuro ci ho provato a cambiare, anche leggendo quei libri ma non mi riesce. Sono un perdente nato. Perdo in tutto. Vedo che nella vita tutti ottengono quello che voglio a livello sociale. E' una vita che vedo tanta gente che conosco vincere, mentre io ho sempre perso e mai provato l' emozione della vittoria.
Vogliono farsi amico X? Ci riescono.
Decidono che quella ragazza gli piace? Se la portano a letto o ci si fidanzano.
Un esempio. All' università c' è questa ragazza per cui vado matto. IO CI PROVO A PARLARCI, A STABILIRE UN RAPPORTO ECC. CI PROVO. CI PROVO!!! Ma fallisco sempre.
Vedo ce questa pala sempre con un sacco di ragazzi (non è la classica gnocca bellissima eppure un sacco, fra cui me, gli vanno dietro, nonostante ci siano ragazze che verrebbero definite più belle da molti. strano). E' lei che spesso inizia il discorso con loro, e si vede che a loro lei piace.
Non ne sono sicuro ma credo che uno se lo sia gia portato a letto. Non è una troia, sia chiaro anche se mi rendo conto che detto così lo sembri (che poi cosa vuoldire troia?! vabbè)
Il concetto è che io sono come tutti quei ragazza ma perdo sempre. Sono un fallimento.

Non ce la faccio a essere più preciso, vi riscrivero ora sto piangendo come un bambino. Sono scoppiato, tutti i giorni mi piglia male cosi. Credo che dovro parlare con uno psicologo se fallisce anche il mio ultimo piano: trovare ragazzi ADR (artisti del rimorchio). Su un forum di seduzione ho trovato gente delle mie parti che avvolte esce a tacchinare (rimorchiare). Voglio aggiungermi a loro sperando di riuscire (fra le mille figure di merde che farò) a capire qualcosa della testa delle persone e delle ragazze in generale.

Vi riscrivero, ora sto morendo dento. aiuto.
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 07/04/2016 19:31 #12

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ajeje, ci fa piacere risentirti.
Crediamo che sia davvero difficile cambiare a comando; le persone che siamo, come ci relazioniamo con gli altri sono processi costruiti durante tutta la nostra vita.
Crediamo che prima di tutto dobbiamo cercare la serenità dentro di noi e e poi possiamo cominciare a pensare di lavorare sul cambiamento.
Cosa ne pensi ?

Non è un compito facile,purtroppo non ci sono i manuali d'istruzione per questo.
Tu però hai voglia di lottare, hai voglia di modificare questo aspetto della tua vita.
L'idea di rivolgerti a uno psicologo è ottima, certamente un professionista saprà guidarti e aiutarti a superare le difficoltà.

Tu sei davvero convinto che anche chi ti sembra vincente non abbia mai momenti di tristezza o solitudine ?
Come ti spieghi che persone apparentemente di successo, senza problemi finiscono nel vortice della droga o della depressione ?

Invece che uscire con il gruppo ADR cosa ne dici di buttarti in un'attività che ti costringa a relazionarti con altre persone ma senza l'assillo del rimorchio ?
Pensavamo ad un corso di recitazione, di canto o di quello che ti piace purchè in gruppo.
Cosa ne pensi?
Chissà che non ti possa capitare di fare degli incontri interessanti senza l'assillo del rimorchio

Ti aspettiamo e ti mandiamo un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 07/04/2016 20:39 #13

Invece che uscire con il gruppo ADR cosa ne dici di buttarti in un'attività che ti costringa a relazionarti con altre persone ma senza l'assillo del rimorchio ?
Pensavamo ad un corso di recitazione, di canto o di quello che ti piace purchè in gruppo.
Cosa ne pensi?
Chissà che non ti possa capitare di fare degli incontri interessanti senza l'assillo del rimorchio

Ciao! Anche stasera mi è presa male e sto piangendo
Io credo di essere nel posto migliore per imparare a relazionarmi con gli altri: l' università. Non crediate che non abbia provato a frequentare dei corsi in passato. L' ho fatto. L' ho fatto proprio per imparare a socializzare. Questa voglia di cambiare la porto dentro da anni, ma questo tunnel oscuro solo da qualche giorno è arrivato. Un annetto fa infatti mi iscrissi ad un corso di MMA (ho smesso perché non riuscivo a stringere amicizie e non mi piaceva lo sport) e poi di Brasilian Jujitsu (stesso discorso più o meno). Tutto ciò non mi è servito a nulla.

Capita che mi prendano crisi di pianto isteriche all' improvviso. In quei momenti mi verrebbe voglia solo di abbracciare una persona e raccontargli tutto [ecco che mi sto riprendendo a piangere].

La cosa più triste è che vivo questa sofferenza soprattutto per il fattore ragazze. Anche socializzare in generale non mi riesce e ci soffro, ma non saperlo fare con le ragazze è anche peggio. Per questo mi sto concentrando sul rimorchio.
Non ce la faccio più a essere un perdente. A non ottenere mai quello che voglio. A essere vergine a 19 anni. A vedere tutti avere successo con chi vogliono e io partendo dalle stesse condizioni on riuscire (quindi esser solo io la condizione che da inferiorità).

Si capisce che (come se gia non fossi in una situazione pessima...) sono cotto, maledizione. Mi sta passano per la testa questa immagine:
Vorrei solo baciare, toccare, far godere quella ragazza, poi finito l' amplesso stare a guardarci a coccolarci, a parlarci, a perdermi nei suoi occhi.
Come probabilmente ha fatto quell' altro all' università.

Non sono innamorato sia chiaro. Questa è solo una delle tante cose che vorrei e che non posso avere...
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 08/04/2016 17:57 #14

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ajeje!

Noi non crediamo che tu non riesca in nulla o che non abbia raggiunto dei traguardi anche piccoli nella tua vita, è solo che in questo momento di cambiamento hai inforcato gli occhiali neri e vedi tutto negativo

E anche giudicarti severamente non ti aiuta..."sono fallito, sono perdente ecc", forse hai avuto delle difficoltà durante la tua crescita che altri non hanno provato...com'è e come è stato il rapporto con tuo padre e tua madre? Vuoi parlarcene un pò?

Non c'è un'età precisa per avere il primo rapporto...magari arriverà più tardi ma sarai più maturo per viverlo meglio,l' ansia da prestazione e da incontro può giocare brutti scherzi non trovi? :blink
Mica tutti fanno l'amore alla stessa età... non ha molto senso paragonarci agli altri
e poi sei così sicuro che tutti riescano a raggiungere quello che vogliono?

Sei un ragazzo sensibile ed essere sensibili può creare qualche difficoltà soprattutto in giovane età, ma è anche una grande risorsa, una volta che abbiamo imparato a gestirla meglio.
Quindi...Dici che avresti voglia di abbracciare qualcuno e dire tutto di te:fallo!

...potresti cioè provare a rivolgerti a un adulto, meglio se competente,che ti possa ascoltare e aiutare in questo momento di crisi, sicuramente ti può essere molto utile e non c'è nulla di male, anzi vuol dire prenderti cura di te e volerti bene.
Ci sembri pronto e motivato per operare in te questa trasformazione.

Noi ci siamo e ti sosteniamo! Ti aspettiamo, un abbraccio e tanti sorrisi
Ultima modifica: Da .

Re: Vodka Lemon 08/04/2016 18:33 #15

Noi non crediamo che tu non riesca in nulla o che non abbia raggiunto dei traguardi anche piccoli nella tua vita

Qualcosina nello sport o negli hobby. Comunque niente di eccezionale; risultati comunque mediocri e raggiungibili da chiunque altro. BASTA.
Mica tutti fanno l'amore alla stessa età... non ha molto senso paragonarci agli altri

Ok, ma bisogna ammettere che non è "normale" la mia condizione. Questa è la verità, purtroppo brutta e cruda.
anche giudicarti severamente non ti aiuta..."sono fallito, sono perdente ecc", forse hai avuto delle difficoltà durante la tua crescita che altri non hanno provato...com'è e come è stato il rapporto con tuo padre e tua madre? Vuoi parlarcene un pò?

Io invece ho bisogno della verità. Per tutta la vita mi son detto: "Ok, forse sono meno capace degl' altri ma ho tempo per migliorare, oppure magari non ho ancora avuto la mia occasione. Forse invece queste compagnia non sono in sintonia cone me ma altre sì". Ho sempre rimandato, cercato scuse e dipinto la realtà più rosea di quella che è. Ora capire che sono davvero un perdente nelle relazioni sociali mi aiuta a vedere chi sono, e quindi a reagire di conseguenza senza sottovalutare il problema (come facevo prima).
Il rapporto con i miei genitori non so come definirlo. E' buono, almeno penso. Avvolte penso che siano iperprotettivi, ma non credo di potere giudicarli veramente.
poi sei così sicuro che tutti riescano a raggiungere quello che vogliono?

Sì ed è inutile negarlo. Torniamo all' esempio della ragazza universitaria: Chi è interessato riesce a farsi cercare da lei. Riesce a fare colpo. Possono esserci abbracci, conversazioni e scherzi. Tutti iniziati per volontà di lei.
Per me avere tale trattamento è fantascienza solo a pensarlo.
Ultima modifica: Da .
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.