Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Non sopporto più la mia famiglia

Re: Non sopporto più la mia famiglia 10/04/2017 20:46 #16

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Luna 14

ci dispiace sapere che la situazione familiare non ti rende serena.Sentiamo tutta la pesantezza di questa tua situazione.Vorremmo chiederti da quanto tempo c'è questo disagio?Come ti senti quando varchi la soglia di casa?Come pensi di affrontare il problema.Hai avuto un approccio con il tuo papà come ti sei sentita quando hai esposto le tue ragioni? Vuoi dirci qualche cosa su tuo fratello?

Ci scrivi che sei una persona debole a cui hanno insegnato a non reagire ma tu cara LUNA non sembri una persona passiva anzi. Hai la curiosità di capire persone e situazioni.Forse potresti parlare nuovamente a tuo padre.Nel tentativo scorso c'era stata da parte sua una sorta di riconoscimento del problema. Se te la senti puoi insistere nel parlarle e se puoi coinvolgi anche la mamma.Ci sentiamo di dirti che sei una ragazza un gamba e che come tu giustamente vuoi essere riconosciuta maggiormente nella tua famiglia anche loro hanno bisogno di sentirti vicina. Se ti senti parlane anche a scuola ad un professore che ti sembra possa capire la situazione.Potresti chiedere anche ad un educatore(dici che fai volontariato). Hai le capacità per attivarti per cercare di dipanare questa matassa e riacquistare un po' di sicurezza e serenità.

Sei una ragazza che studia e che si impegna. Sai coltivare i rapporti di amicizia e ne riconosci la loro importanza. Dici che ti piace leggere ma hai altri hobbies? Cosa ti piacerebbe fare da grande?

Ti abbracciamo forte e facciamo il tifo per te.
Aspettiamo tue notizie.
A presto
Ultima modifica: Da .

Re: Non sopporto più la mia famiglia 10/04/2017 21:24 #17

I problemi sono iniziati in prima media quando ho iniziato ad avere le piccole ribellioni che si hanno a 11 anni poi mi ero immischiata in una brutta comitiva ma ne sono uscita appena ho iniziato a sentirmi a disagio.
I miei hanno iniziato a punirmi per cose inutili come fanno ogni tanto ancora oggi (come per esempio non uscire per non aver fatto la lavatrice).
A 12 anni appena arrivavo a casa andavo in camera per piangere, ma mi asciugavo le lacrime prima di andare a pranzo perché non volevo si preoccupassero perché pensavo si sarebbe risolto. Poi c'era mio fratello che era nervoso perché stava scrivendo la tesi e se la prendeva con me.
Ora meno sto a casa meglio è, ma il problema è che sono costretta a stare perché devo studiare ecco perché sono contenta quando arriva l'estate perché sto sempre al mare con un'amica di famiglia e sua figlia che vengono solo in estate.
Il problema non so più come risolverlo perché pensavo papà avesse capito perché ero stata abbastanza chiara su come mi sentivo, ma in realtà credo non gli abbia dato il giusto peso.
Per quanto riguarda mio fratello, lui beh è un tipo complicato:con me si comporta come se fosse mio padre, ma si preoccupa solo che io non sia la causa dei litigi dei miei genitori ( più volte nentre era a casa mi ha detto:"Questo è successo per colpa tua");si preoccupa anche dei miei voti a scuola, ma non me lo chiede mai direttamente piuttosto si informa tramite mia madre. Con gli altri invece è il tipico ragazzo dolce, intelligente,sportivo,altruista... insomma il figlio che tutti vorrebbero.

Vorrei parlarne con un professore, devo solo prendere un po' di coraggio. L'educatrice che c'è lì dove faccio volontariato non può aiutarmi perché è una psicologa specializzata in disturbi dell'apprendimento.
A parte la lettura, mi piace guardare serie tv e nient'altro, non sono una ragazza atletica anzi, sono pigra.
Da grande mi piacerebbe fare la guida turistica perché adoro stare a contatto con la gente e anche parlare, inoltre adoro l'arte in ogni sua forma e sarebbe bello unirlo alla mia passione per le lingue.
Proverò a parlare con questo professore e poi vedremo se qualcosa si risolverà. Lo spero almeno
Ultima modifica: Da .

Re: Non sopporto più la mia famiglia 11/04/2017 17:52 #18

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Luna,
ci dispiace tantissimo di saperti così in difficoltà con i tuoi genitori, anche perché nell'adolescenza, periodo che tu stai vivendo, hai bisogno di avere buone relazioni con gli amici ma soprattutto con gli adulti e comunque avere un punto di riferimento.
Ci parli del tuo professore, al quale potresti parlare, certamente potrebbe essere una buona idea, volevamo soltanto sapere,perché hai scelto lui, forse hai già provato a parlargli di altro, forse è un professore che riesce a stare vicino ai ragazzi in modo simpatico e costruttivo?
Raccontaci qualcosa in modo che anche noi, che teniamo molto a te, possiamo capire la storia del tuo professore e conoscerlo anche se da lontano:

A presto, ricorda che noi ti pensiamo!
Ultima modifica: Da .

Re: Non sopporto più la mia famiglia 14/04/2017 14:46 #19

Questo professore è uno psicoterapeuta, ma è anche un padre e pertanto credo sia quello che può capirmi di più di come io stia e altro.
Era da un po' che avevo intenzione di parlare con un professore ma ora c'è l'alternanza ora le vacanze pasquali e non c'è mai tempo.
C'è anche un altro professore, il quale ascolta molto noi ragazzi ma ho preferito non parlare con lui perché mi sono scontrata più volte con lui perché insegna religione e come tutti i professori di religione cerca sempre di convertirci tutti.
Scusate un breve sfogo.
Comunque sia appena avrò modo di incontrare questo professore gli parlerò del mio problema. Spero possa cambiare in meglio la situazione.
Ultima modifica: Da .

Re: Non sopporto più la mia famiglia 19/04/2017 16:04 #20

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Luna 14,

sono passati parecchi giorni dalla tua ultima mail ma siccome ci sono state le vacanze pasquali forse non hai ancora avuto modo di avvicinare il professore col quale vorresti aprirti e al quale vorresti esporre il tuo problema.

Se non l hai fatto pensiamo che lo farai quanto prima.

Intanto ci hai messo un po al corrente della figura di tuo fratello che definisci "dolce, intelligente, sportivo, altruista.... il figlio che tutti vorrebbero avere".
Verso questo ragazzo cosi pieno di doti e cosi sensibile che sentimenti provi ? E, secondo te, che sentimenti prova lui per te ?
Il solo fatto che si interessi del tuo profitto a scuola e voglia conoscere i tuoi voti non è una prova che , pur occupato a redigere la sua tesi, cerca di seguire la tua quotidianità ?

Sicuramente un buon rapporto con i propri genitori è la cosa migliore nella vita di una adolescente ma è abbastanza comune che ci siano delle incomprensioni e dei contrasti che poi con gli anni si attutiscono e finiscono lasciando il posto alla comprensione e all'affetto. . A volte inoltre quando ci sono fratelli o sorelle può nascere anche un senso di gelosia. E' facile interpretare degli atteggiamenti o delle parole come manifestazioni di preferenza anche quando non lo sono.

Una volta che hai parlato da sola con tuo papà ci hai detto che ha avuto un atteggiamento comprensivo e ne sei rimasta molto contenta. Poi il Papà è cambiato e non è più stato possibile avere un'intesa.

Può essere che ci siano seri problemi in famiglia ? Ci sorge il dubbio rileggendo le parole da te scritte: la mamma lavora tutto il giorno e il papà passa dal letto al divano alla TV .
E' possibile che il tuo papà abbia perso il posto di lavoro e le tensioni in casa siano provocate da gravi preoccupazioni ?

Ci hai pensato ?

Dalle tue mail noi ci siamo fatte l ' idea che tu sia una bravissima ragazza con il senso del dovere tanto che riesci bene a scuola e trovi anche il tempo di fare del volontariato.
Solo vorresti essere più libera e più ascoltata. Gli anni che stai vivendo sono un periodo di crescita e di evoluzione in cui tutto intorno a te sta cambiando e tu vorresti poter parlare con la tua mamma di tante cose , confidare i tuoi pensieri, i tuoi problemi, le tue speranze. Purtroppo come ci dici la tua mamma è presissima , lavora tutto il giorno, rientra alle nove di sera, probabilmente tanto stanca da non avere più voglia di parlare. Ed è questa unione questa complicità che ti mancano.

Noi speriamo proprio tanto nell'ascolto e nel consiglio del tuo professore. Che lui possa confortarti, darti sostegno e farti capire che non devi assolutamente perdere la tua autostima ma invece continuare a studiare con impegno proprio per una tua soddisfazione personale e per un progetto del tuo futuro.

In ogni caso sai che qui al SORRISO tu hai degli amici che ti vogliono bene e che desiderano appoggiarti e supportarti fino al giorno che ci dirai di non avere più bisogno di noi.......

Forza Luna 14, aspettiamo tue notizie positive e ti inviamo un grande abbraccio.

PS. Non ti piacerebbe fare un po di sport ?
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
  • 2
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.