Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Padre troppo ossessivo

Padre troppo ossessivo 10/03/2017 22:00 #1

Salve, sono nuova qui, ho 17 anni e scrivo perchè avrei bisogno di un consiglio. Cercherò di spiegare al meglio la situazione.
Mio padre non mi ha mai fatto mancare nulla, e mi vuole bene, ma è sempre stato ai miei occhi troppo severo con me impedendomi fare anche quelle che per me sembravano le cose più normali e che i miei coetanei facevano normalmente. Questo suo comportamento ho sempre pensato che fosse determinato dal fatto che fossi una ragazza, anche perchè, facendo il confronto, con mio fratello di cinque anni più grande si è sempre comportato diversamente. Ho avuto per questo un'adolescenza non semplice e molto complicata, che sono riuscita a superare con le mie forze ma che comunque mi ha segnata. Vivo in una piccola cittadina, dove a 13/14 anni è normalissimo uscire il pomeriggio con gli amici, ma a mio padre non andava bene, e siccome uscivo anche con ragazzi, questo fu l'inizio di molti problemi. Fregandomene, quando potevo, uscivo lo stesso ritenendo che fosse una cosa normale e che non ci fosse nulla di sbagliato, anche perchè non ho mai fatto nulla di male. Durante queste uscite, nel mio gruppo di amiche e amici, sempre a 14 anni conobbi un ragazzo con cui finii per stare assieme. Siccome la mia cittadina è piccola tutti sparlano di tutti quindi mio padre lo venne a sapere dopo neanche un mese. Decise quindi di chiudermi definitivamente in casa, lasciandomi andare solo a scuola accompagnatanto, e sequestranomi il cellulare. Per farla breve, questa situazione rimase così per due lunghi anni. Questo mi portò ad avere problemi di cui nessuno si è mai preoccupato. D'estate, per tre mesi non vedevo nessuno. Durante tutto questo tempo però, con mia grande meraviglia, quel ragazzo mi è rimasto vicino, non rinunciando neanche un attimo a me, in qualche modo riuscivamo a vederci ogni tanto e avevo un cellulare segreto con il quale potevo sentirlo sempre. E il lungo periodo di due anni di "reclusione" è stato dovuto al fatto che un giorno siamo stati visti insieme, facendo tornare il problema con mio padre punto e a capo.
Questa situazione difficile, a differenza del volere di mio padre, ha unito ancora di più me e quel ragazzo, e ci ha fatto capire quanto tenessimo l'uno all'altra.
Solo quest'estate, a sedici anni, mio padre mi ha ridato il permesso di uscire, credendo o sperando che io non pensassi più a quel ragazzo. Io con quel ragazzo oggi ci sto da tre anni e mio padre ancora non lo sa.
Dobbiamo stare sempre nascosti, attenti sempre in ansia e io sono stanca di questa situazione e vorrei davvero parlarne con mio padre. Ma mi manca il coraggio, vorrei che capisse che sono cresciuta e che è normale che abbia un ragazzo a 17 anni, anche se il fatto che lui abbia 4 anni in più di me complica le cose. Ho paura che mi richiuda in casa e non mi capisca, che il mio rapporto con lui che con tanta fatica ho ricostruito si rovini di nuovo. Se gli dicessi che sto con questo ragazzo capirebbe che lo ho preso in giro per questi tre anni disubbidendogli, ma sono stanca di mentire e fare le cose di nascosto. Non so cosa dovrei fare, se dovrei aspettare. Non voglio perdere la sua fiducia, cerco sempre di fare del mio meglio, andare bene a scuola e tutto per essere un motivo di orgoglio per lui ma ho paura che se gli dicessi questa cosa non mi perdonerebbe o lo deluderei.
Non so se quello che ho fatto è giusto o sbagliato, ma penso che ci sono che ci siano scelte che i genitori non possono fare per i figli.
Mi scuso per il lungo sfogo, chiedo solo un consiglio su come dovrei comportarmi con mio padre.
Grazie del vostro tempo.
Ultima modifica: Da .

Re: Padre troppo ossessivo 14/03/2017 18:18 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Luisa060,
benvenuta nel nostro forum, siamo contenti di conoscerti e di accogliere i tuoi pensieri e preoccupazioni.
Che scuola frequenti?
Abbiamo letto con attenzione ciò che ci hai scritto, sicuramente comprendiamo i tuoi desideri legati alla tua età, come quello di uscire, di stare con le amiche di ridere, scherzare, di avere un ragazzo.
Abbiamo capito che il tuo papà è molto severo, probabilmente lo fa per proteggerti e non si accorge che comportandosi così crea incomprensioni, ostacoli e malesseri dentro di te, che vivi continuamente in ansia e con la preoccupazione di deluderlo.
Ora tu da noi vuoi un consiglio, sul come e cosa dire al tuo papà, però sappiamo troppo poco di te e della tua famiglia.
Per esempio, il tuo papà quanti anni ha e che lavoro fa?
Che idea ti sei fatta sul perché è così severo con te?
Nel tuo lungo racconto non parli mai della tua mamma perché? ce lo puoi dire?
Che atmosfere percepisci nella tua famiglia?

Forse ti abbiamo fatto troppe domande, ma è solo per conoscerti un pochino di più.
Aspettiamo tue notizie! Cerca di stare tranquilla! ti mandiamo tanti sorrisi
Ultima modifica: Da .

Re: Padre troppo ossessivo 14/03/2017 22:18 #3

Ciao,
Vi ringrazio per l'interesse e per quello che fate, aiuta molto sapere che c'è qualcuno che ti ascolti.
Frequento il liceo classico, il terzo anno e mi piace davvero molto.
Il clima quotidiano nella mia famiglia è davvero sereno, mio padre ha 54 anni ed è un agente di assicurazioni. I miei genitori non mi hanno ma fatto mancare nulla, i problemi iniziano quando ci sono io di mezzo. Mia madre è molto più comprensiva di mio padre, in un primo momento ha cercato di aiutarmi facendomi anche uscire, ma una volta che mio padre me lo ha proibito definitivamente lei non ci ha più potuto fare nulla. Quando mio padre decide una cosa è quella e basta, ma questa estate ho potuto ricominciare a uscire grazie a mia madre che ha insistito con lui. Anche lei è contraria a quel ragazzo, ma è più comprensiva.
Mio padre giudica la gente a priori, come ho detto viviamo in una cittadina piccola dove si crede di conoscere tutti, e lui crede di conoscere anche la famiglia di quel ragazzo.
Lui è un ragazzo tranquillissimo, non avrei problemi a dirvi se fosse il contrario, e la sua famiglia è più che normale per quanto la conosca.
A parte mio padre superficiale, per mia madre penso che il problema maggiore sia l'età (ha 4 anni in più di me) ma anche il fatto che inequivocabilmente, se pur non del tutto, appoggi mio padre.
Non so da cosa sia dato il fatto che mio padre sia così, probabilmente dall'educazione severa che è stata data a lui. Come ho detto con mio fratello era meno rigido, ma ne ha fatto passare anche a lui.
Mi sono anche resa conto che mio padre fatichi ad accettare il fatto che io stia crescendo e forse è anche questo.
Quando non ci sono problemi in vista scherziamo molto insieme e abbiamo un bel rapporto, ma crede che io non sia matura abbastanza.
Quello che vorrei è fosse un po' più apprensivo, che ci provasse almeno. Ho paura che se provassi a parlargli scoppierebbe di rabaia e basta senza neanche sentire le mie motivazioni. E non voglio che succeda perchè poi quando ci sono stati questi problemi a casa si è creato un brutto clima per tutti, per colpa mia, oltre che perdere tutta la sua fiducia.

Se servissero spiegazioni più precise non ho problemi a fornirevele, grazie.
Ultima modifica: Da .

Re: Padre troppo ossessivo 15/03/2017 17:11 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao luisa060

ci descrivi una situazione familiare molto serena ma ci colpiscono due tue frasi "i problemi iniziano quando ci sono di mezzo io" e "quando ci sono stati questi problemi a casa si è creato un brutto clima per tutti, per colpa mia". Ti vogliamo fare riflettere perchè a noi non sembra affatto "colpa tua". E' la situazione che si manifesta quando tuo papà si impone con la sua rigidità con te e anche nel giudicare superficialmente la famiglia del tuo ragazzo. Quindi è importante che lui possa "conoscere la realtà" prima possibile.

Capiamo che tuo papà è molto più severo di tua mamma e quando decide non torna indietro, però dici che anche tua mamma non ha una buona opinione della famiglia di quel ragazzo.

Tu sai come mai, per quali motivi, i tuoi genitori pensano che si tratti di una famiglia che "non va bene"? Pensi che ci potrebbe essere qualche modo per modificare la loro impressione?

Per esempio, cosa pensi potrebbe succedere se tu chiedessi a tua mamma di invitare la mamma del tuo ragazzo per un the o un caffè a casa per conoscersi meglio? Sarebbe un'idea sulla quale poter fare un pensiero?

Per capire meglio ancora la situazione della tua famiglia, tu sai se tuo papà ha in mente un'età oltre la quale potrà cominciare a darti qualche maggiore libertà? Fra pochi mesi sarai maggiorenne, quindi completamente responsabile di te stessa. Tu pensi che questa maggiore età potrebbe cambiare qualche cosa nei limiti che ti impone, certamente - dal suo punto di vista - per il tuo bene?

Ci potrebbe essere con lui un dialogo su un "programma" di maggiori libertà col tempo oppure no? Che cosa pensi ti potrebbe rispondere? E se ti rivolgessi prima a tua mamma per capire meglio il suo punto di vista e come potrebbe cambiare in futuro..., pensi che lei potrebbe aiutarti piano piano a guadagnare alcune libertà?

Restiamo in attesa di sentire cosa pensi delle nostre ipotesi nella speranza che possano aiutarti a chiarirti dentro di te, su cosa potresti tentare per modificare almeno in parte la tua attuale situazione.

Con molti sorrisi
Ultima modifica: 15/03/2017 17:27 Da Volontario del Sorriso

Re: Padre troppo ossessivo 15/03/2017 23:57 #5

Io tengo questa relazione segreta da circa tre anni, in quest'ultimo anno poiché mio padre è convinto che questa storia sia finita, il mio rapporto con lui è tranquillo. Venire allo scoperto significherebbe rompere quell'equilibrio che si è creato, ma si è creato tutto su una bugia e sono stanca di dover mentire ai miei genitori.
Come ho detto viviamo in questa piccola cittadina e non so i veri motivi per cui ai miei non vada bene la famiglia di lui, possono essere dei pregiudizi, o anche se avessero avuto dei problemi con loro non vedo perchè dovrei passarci di mezzo io.
Penso che mia madre ritenga normale che io possa avere un ragazzo, quello che la preoccupa credo sia differenza di età, ma forse più va avanti il tempo meno diventa rilevante.
I miei genitori sono dell'idea che quando si tratta di ragazzi, o ragazze nel caso di mio fratello, è meglio se non si facciano conoscere alla famiglia, deve essere una cosa che sta fuori, e io sono d'accordo con questo non voglio che lo accolgano in casa a braccia aperte, vorrei solo che prendessero atto di quello che io faccio veramente e avere la possibilità di uscire con lui normalmente.
Per questo credo che far incontrare le due madri non sia la cosa migliore, l'ultima cosa che voglio è che si coinvolga la famiglia, se poi i miei genitori volessero conoscere lui non avrei problemi a presentarglielo, ma come ho detto prima sono contrari a questo.
Finito il liceo partirò per l'università e avrò la mia vita indipendente, ma nel frattempo anche quando diventerò maggiorenne non so quanto possano cambiare le cose.
L'unica cosa che potrei fare prendendo spunto dai vostri consigli è parlare prima con mia madre, anche se mi sentirei di metterla in difficoltà, non le chiederei di fare lei qualcosa ma chiederle come dovrei comportarmi con mio padre. Ma ho paura che mi dica che ho sbagliato e basta a continuare a vedere quel ragazzo, e a quel punto si ritroverebbe a dover tenerlo segreto a mio padre e le penserebbe.
Il mio principale problema è non voler creare scompiglio in casa, ma allo stesso tempo ho bisogno che cambi qualcosa. Io so che i miei genitori fanno quello che ritengono sia giusto per il mio bene, ma vorrei solo mi dessero un po' più di fiducia. Io non penso che il problema sia proprio QUEL ragazzo, penso che ci sarebbe stato lo stesso problema per mio padre anche se fosse stato un altro, ma questo non lo posso sapere.
Vorrei capissero che il mio non è un'imposizione solo perchè loro me lo hanno vietato, non avrei insistito per così tanto tempo, ma che è una cosa che mi sta a cuore e mi rende felice e mi fa stare serena.

Non pretendo una soluzione da voi, so che forse dipende solo da me, ma anche il solo fatto di poterne parlare mi aiuta, vi ringrazio.
Ultima modifica: Da .

Re: Padre troppo ossessivo 16/03/2017 09:31 #6

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao luisa060

ci fa molto piacere se il fatto di poter parlare con noi ti aiuta! il senso del nostro Forum è tutto in queste tue parole. Come tu stessa sai, la soluzione al tuo attuale problema dipende solo da te, noi siamo qua per aiutarti a chiarirti e per sostenerti nella tua scelta qualunque sia!

Vedi tu sei ora di fronte al primo DILEMMA della tua vita: si affronta un dilemma quando si è di fronte a una scelta fra due o più opzioni, considerate tutte IDESIDERABILI.

Ovviamente dal punto di vista dei fatti, il dilemma è
- continuo a tenere segreta la mia relazione, per avere la quiete che desidero e mi piace in famiglia, cosa che però mi pesa e mi fa vivere sempre in tensione, sia perchè temo che potremmo essere scoperti in qualsiasi momento, sia perchè mentire ai miei genitori sta diventando insopportabile

- trovo il modo di chiedere a mio padre un poco più di libertà a fronte della mia sincera ammissione che il ragazzo che lui crede sparito dalla mia vita, non era una cotta passeggera dei 14 anni e che siamo ancora legati, ma temo invece minori libertà e turbolenze pesanti in casa.

Ma sotto questi fatti, si trovano le motivazioni, i sentimenti, i valori che sono per te importanti, addirittura vitali e con i quali ti stai misurando!

- da una parte c'è la tua possibilità di essere te stessa e non dover mentire, senza perdere il rispetto e la fiducia che i tuoi genitori nutrono per te ora che NON sanno

- dall'altra "il sacrificio" (non permetterti di essere te stessa) fatto a fin di bene, per preservare la pace in casa

Se fosse un'equazione come potremmo scriverla?

Essere se stessi (sta a) Non essere se stessi
(come) Rispetto e fiducia (stanno a) Pace in Famiglia



Al momento tu vivi col "male minore" che sei riuscita a trovare, cioè mantieni nella serenità la famiglia, mantieni il rispetto e la fiducia dei tuoi genitori, pur continuando a vedere il ragazzo, solo dicendo una piccola bugia, anzi più precisamente "un'omissione": ometti di dire ai tuoi genitori che le cose sono cambiate. Li lasci tranquilli nella loro convinzione.

Si evince quindi da questa tua attuale scelta, che tu sei una ragazza di cuore, che dà veramente molta importanza alla famiglia e che dimostra di sapersi sacrificare (solo tu porti il peso di questa tua scelta) per il bene di chi le vuol bene. Una ragazza che oltre a questo ha anche la forza per "riuscire ad ottenere" e mantenere nel tempo quel che desidera. Sei una persona portata a mediare, a smussare gli angoli, e hai il coraggio di guardare con responsabilità alle tue azioni.

Fintanto che sei in questa situazione c'è solo da pensare a un'ultima cosa per essere davvero pronti al meglio. Siccome il rischio di essere scoperti esiste, ti proporremmo di preparare quello che in inglese chiamano "Crisis Management Plan" ovvero Piano per Gestire la Crisi, cioè riflettere a come affronteresti la situazione se tuo padre scoprisse qualcosa, in modo da essere "pronta" in qualsiasi momento ad affrontare i tuoi, se il tuo "piano segreto" dovesse disgraziatamente presentare una falla.

Ci sembra anche molto interessante la tua valutazione che questa situazione troverà la sua naturale evoluzione fra poco più di un anno e mezzo (se calcoliamo giusto) quando, a settembre del 2018, uscirai da casa per iscriverti all'università.

Hai già un'idea di quale facoltà e in quale città andrai? E questa scelta ti allontanerà o ti avvicinerà al tuo ragazzo?

Ti lasciamo con questa curiosità, in attesa di leggerti!

Un abbraccione e tanti sorrisi!!!
Ultima modifica: 16/03/2017 10:47 Da Volontario del Sorriso

Re: Padre troppo ossessivo 16/03/2017 18:54 #7

Ciao, [:D]
quest'anno a scuola ho scoperto la chimica cosa a cui mi sono subito apassionata, per questo mi sono un po' informata e un'ipotesi potrebbe essere la facoltà di biotecnologie. Io sono in terza liceo quindi in realtà mi mancano ancora due anni e mezzo prima dell'università, quindi è un po' presto. Non nego che il discorso "università" non crei tensione con il mio ragazzo perchè dovrei cambiare città, ma ne parliamo spesso insieme e siamo fiduciosi che nel caso una soluzione a quello la troveremo strada facendo.

In attesa, in questi due anni e mezzo non vorrei sprecare il tempo che ho qui e utilizzarlo al meglio per fare ciò che mi rende felice. A prescindere dalla scelta che farò con mio padre forse un piano per gestire le crisi mi sarebbe utile, per non sentirmi di nuovo sprofondare nel nulla. Perchè anche se mi scoprisse il problema in sè non è il dover di nuovo stare in casa, ma l'incomprensione di mio padre verso di me e la mia incomprensione dei suoi comportamenti.
Comunque vada non è un'altra delle sue punizione che mi farà arrendere, forse è questo che non capisce. Ma un aiuto in un altro periodo di pressione così nel caso mi servirebbe, certo.
La vostra risposta mi è servita a mettere in ordine le mie idee.
Saluti
Ultima modifica: Da .

Re: Padre troppo ossessivo 27/03/2017 20:41 #8

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Carissima

Siamo contenti che la nostra risposta ti sia servita a chiarirti.
Che cosa ora ti è più chiaro?

E' molto interessante Biotecnologia! Non ti preoccupare per il tuo ragazzo... i rapporti saldi non si rompono cosi facilmente.. Lui cosa vorrebbe fare come studi? Avendo 4 anni più di te forse ha già le idee più definite.

Effettivamente due anni e mezzo non sono pochi, magari puoi sempre scoprire altre passioni e cambiare idea sull'università... hai tutte le porte aperte. Cosa ti rende felice? E come fai a realizzare ciò che ti rende felice?

Come ti vedi da grande? Usa tutta la fantasia che hai

Ti aspettiamo!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.