Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Famiglia mantide

Famiglia mantide 17/08/2017 02:44 #1

Sono le tre di notte, tra tre ore ci sarà la sveglia per andare al lavoro, ma non credo servirà.
Quanti come me hanno una di quelle famiglie d origine che le stanno distruggendo la vita? Vorrei sentirmi meno sola in tutta questa disperazione .
Genitori separati, padre non pervenuto, nel senso che da quando si è separato da mia mamma telefona solo quando è nei guai ( e ne combina di gravi) altrimenti non si fa sentire, fratello con vari problemi di alcolismo e droga che ovviamente non affronta perché a lui sta bene così, una madre disperata che è in sua balia, assolutamente incapace di affrontare la cosa (mio fratello ha 40 anni ed è tornato a vivere con mia mamma perché si è separato dalla compagna, con cui ha una bambina di 6 anni), un altro fratello che ha fatto la scelta più giusta....se n è andato da questa città facendosi una vita sua, lontano da qui ....e poi ci sono io, madre di tre bambini, che soffre come una bestia perché è impotente davanti a tutto questo. Non posso far niente per aiutare mio fratello ma non posso neanche abbandonare mia madre.....sono incastrata in questo vortice di distruzione
Ultima modifica: Da .

Re: Famiglia mantide 23/08/2017 18:56 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Delusa,
Benvenuta in questo forum.

In poche righe hai sintetizzato in modo chiaro e lucido una situazione veramente complessa. E' come se avessi fotografato la tua famiglia e i legami distorti tra i componenti. Complimenti perchè nonostante la sofferenza hai molta lucidità di pensiero e capacità di trasmetterlo. Non è cosa da poco. Quando si sta male si rischia di essere travolti dalle emozioni e dai sentimenti, tanto che si diventa incapaci di guardare con distacco la situazione, mentre tu sei riuscita per un attimo, mentre scrivevi a guardarla per quello che è. Questo è il primo passo per allontanarsi e sentire meno la disperazione.

Quanti come te hanno una di quelle famiglie che ti distruggono la vita? Beh, sei in ottima compagnia, anche se in realtà ti senti sola.
Non sai quanto possiamo capirti in questo momento. Il senso di solitudine che provi probabilmente è ancora più profondo, perché non è solo di "adesso"... le famiglie disfunzionali, quelle che ti rovinano la vita ti fanno crescere con un senso di vuoto, la famiglia dovrebbe essere il punto di riferimento, il nido sicuro e invece non è così... ci sono famiglie mantidi ...Ti lasciano un senso di impotenza perché vorresti aiutare, e magari lasciano un senso di colpa perché si pensa di non essere abbastanza capaci per aiutare, si è in una situazione in cui sembra combattere contro i mulini a vento, si è inutilmente esausti dalla faticosa sofferenza.

Ma ora vorremmo parlare di te, di come ti senti sola,le famiglie molto problematiche tendono sempre ad occupare il palcoscenico della nostra vita, sempre protagoniste, e noi dove siamo? Tu dove sei? Che posto occupi nella tua vita? Noi ti vediamo, non con la vista degli occhi, non c'è bisogno per vederti nella tua grande forza, sì abbiamo detto forza, perchè questo tipo di famiglie ci danno l'occasione di sollecitare e far sviluppare in noi grande capacità di resilienza e forza. Parli di un fratello che ha fatto la scelta giusta, quella di andare lontano, questo vuol dire che giudichi la tua scelta sbagliata? Noi scegliamo in base alle capacità di quel momento, la scelta che facciamo è giusta per quel momento, però possiamo cambiarla se nel corso del tempo qualcosa cambia, ma cambia in noi soprattutto. Non pensare di essere incastrata in vortice di distruzione perchè hai ancora possibilità di scelta. Il cambiamento più importante nella scelta risiede non in tanto cosa scegliamo ma come scegliamo di vivere e affrontare quel momento. Puoi ancora cambiare la tua scelta. Forse non potrai andare via come tuo fratello, ma puoi osservare la situazione e decidere di viverla in modo diverso, magari sentendoti meno responsabile per tua madre (ti ricordiamo che tu sei la figlia non il contrario e che tuo fratello è tuo fratello non tuo figlio) e che anche tu hai il diritto alla serenità, soprattutto a vivere la tua vita. Hai anche una tua famiglia ... come vorresti vivere con la famiglia che hai costruito tu? e che stai crescendo tu?

Cara Delusa, che cosa ti dà o ti darebbe più forza e sicurezza ora? Cosa ti farebbe sentire meno sola?

Di cosa hai bisogno?

Ti abbracciamo forte forte
Ultima modifica: 23/08/2017 18:58 Da Volontario del Sorriso
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.