Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Sono oppressa

Sono oppressa 14/11/2017 18:14 #1

Da circa tre mesi sono in una città diversa per l'università, vivo sola e ovviamente ho fatto nuove amicizie: spesso questi nuovi amici mi propongono di uscire la sera in centro per cenar einsieme e passare del tempo spensieratamente ma i miei genitori me lo proibiscono. Non vogliono che torno a casa dopo le 10 di sera, cosi spesso sono costretta a mentire e a dire che sono a casa quando invece sono in giro ma mi sento in colpa. Semplciemente io vorrei dire loro tutta la verità facendo capire che non sono più una bambina, che ho 20 anni, che anche se non ci sono loro a controllarmi sono una ragazza resposnabile (non bevo, non fumo, ecc). Mi sento oppressa da questa situazione e da queste regole assurde, spesso mi sono ritrovata a piangere sola in camera metnre i miei amici erano in giro a divertirsi e io non potevo. Ho già parlato con i miei più volte ma loro non mi ascoltano, non mi capiscono, non so più che fare sono disperata vi prego aiutatemi
Ultima modifica: Da .

Re: Sono oppressa 16/11/2017 17:14 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Icanfly
che nick carino ti sei data! Significa "io posso volare" giusto?

E' vero i genitori, o i più adulti ed educatori che dir si voglia, sono eccessivamente apprensivi nei confronti dei figli e quindi danno regole a volte un attimino ridicole,
perchè se si fidano a mandarti da sola in una città lontana da loro dovrebbero fidarsi delle tue scelte e della tua respopnsabilità come tu giustamente sostieni...Ma spesso la paura fa novanta e quindi ci si comporta in modo irrazionale!
Forse non riescono ancora ad abituarsi al fatto che la loro bambina è ormai cresciuta e sa far da sola... forse in questo momento i bambini sono un pò loro, ma pensiamo, anche per esperienza diretta, che staccarsi dai figli comporti per i genitori una certa fatica tanto quanta ne fanno i figli a dinenire inipendenti. Solo che gli adulti non lo ammettono e tendono a scaricare le proprie ansie sugli a mati figli, che ne pensi?

Pianop piano li dovrai prendere tu per mano e abituarli alla tua adultità, ci vuole pazienza, sai sono piccoli! [:D]
Non hai bisogno di consigli perchè capiamo che sai benissimo fare da sola, cerca di mediare come puoi , a volte è bene dire le cose, altre è meglio non dire niente...
e cerca di capire che in questo momento sono loro in grande difficoltà, magari si sentono soli.
Hai fratelli?

Cara Icanfly non sentirti oppressa piuttosto scrivici o chiamaci! Noi siamo qui anche per te!
Ti aspettiamo un abbraccio e a presto!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.